Coppa Italia TIM, Reggina-L.R. Vicenza 3-2: le interviste post partita

Il primo a presentarsi in sala stampa è l’allenatore ospite, Domenico Di Carlo: “Si sono affrontate due squadre che volevano vincere. Il Vicenza ha iniziato bene poi ha giocato di fino consentendo alla Reggina di prendere coraggio e di venir fuori con le sue qualità. Dovevamo leggere meglio la gara. Abbiamo concesso il secondo goal con un errore che, in questa fase della preparazione, ci può stare. Sul 3-1 è venuto fuori il carattere della mia squadra che ha finito in crescendo cercando il pareggio. La Reggina ha vinto e si è qualificata, complimenti alla Reggina. Il Vicenza ha fatto vedere buone cose ma c’è tanto da lavorare ancora”.

Il capitano amaranto De Rose: “Abbiamo fatto una prestazione di livello. Siamo cresciuti rispetto al triangolare di Salerno. La fascia di capitano mi inorgoglisce. Il primo quarto d’ora è stato caratterizzato da un errore individuale che, però, non ha avuto grosse conseguenze finali. Le qualità dei nostri singoli sono inequivocabili. Reginaldo è un giocatore importante per noi e lo supportiamo in ogni fase”.

 

 

Il mister Toscano “Tanta emozione nel sedermi per la prima volta sulla panchina della reggina. La partita? Bene soprattutto dopo il goal preso. Il Vicenza è una squadra forte per la categoria. Abbiamo commesso qualche errore, abbiamo avuto frenesia nella manovra ma quando l’abbiamo gestita bene siamo diventati padroni del campo. Nelle gambe ancora la squadra deve mettere tanta benzina. Voglio ringraziare i quasi 7000 tifosi presenti e ci godiamo il passaggio del turno. Non ricordo un’azione pericolosa del Vicenza dal loro goal del vantaggio sino al rigore del 3-2”.

 

 

Il mattatore della serata con una doppietta, il brasiliano Reginaldo: “Non vedevo l’ora di giocare davanti ai nostri tifosi. Sono contentissimo non per la doppietta ma per la vittoria del gruppo. Ho sentito tante cose sul mio ingaggio a 36, preferisco lasciare parlare le persone ed il campo. Non ho ancora i 90 minuti nelle gambe ma 80 sicuramente. Allenandomi quando ero a casa, sono arrivato preparato al ritiro. Fino ad oggi avevo giocato in coppia con Bellomo, ma onestamente non ho notato differenze particolari giocando stasera con Doumbia e Corazza. Il mister ci chiede di giocare vicini l’uno all’altro e noi lo facciamo. Se la Società intende prendere un altro attaccante sarà sicuramente per avere più possibilità di cambiare gioco e la cosa non mi infastidisce per nulla”.

Infine l’attaccante ospite Marotta: “Ci siamo consegnati alla Reggina e quando capita, davanti ad un pubblico così bello, è quasi certo che la partita la perdi. La Reggina mi porta bene, riesco spesso a segnarle. Sono stato fortunato nel saper approfittare dell’errore del difensore. Dopo il goal del vantaggio, abbiamo proprio smesso di giocare e dobbiamo migliorare perché dobbiamo provare a fare un campionato di vertice e la gara di stasera dev’esserci da insegnamento. La partita di stasera conta certamente per quel che riguarda il risultato ma, in linea di massima, dobbiamo ancora migliorare tantissimo. La Reggina ha meritato, sul piano del gioco, di vincere la gara. L’essere andati in vantaggio ci ha permesso di cullarci sugli allori ed è lì che abbiamo poi perso la gara. E’ stato un buon test da cui dobbiamo trarre insegnamenti”.

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  

Gerenza

Direttore Responsabile

Maurizio Gangemi

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

P.E.C.

ilreggino@pec.it

e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

in Redazione

Ugo La Camera

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B – Gallico

89135 Reggio di Calabria

Editore

Associazione Culturale

“Leggende Amaranto”

sede legale

Via Zona Industriale, 92

89121 Reggio di Calabria

partita iva/codice fiscale

02889720807

e-mail all’Editore

leggendeamaranto@ilreggino.it

acleggendeamaranto@gmail.com

Autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

n. 8 del 23 ottobre 2009

Il Nostro Supplemento Sportivo

Collegamenti Social

Statistiche

  • 4.177.131
  • 14.159
Copyright © 2019 Il Reggino