Reggina: e se tornasse Lorenzo Laverone? Perchè no!

Lorenzo Laverone, classe 1989, esterno destro brevilineo nato a Bagno a Ripoli, a due passi da Firenze e famoso per essere la patria di un grandissimo del ciclismo e dello sport italiano come Gino Bartoli (ogni anno sono migliaia i visitatori del museo del ciclismo della cittadina).

Laverone, laureato in economia aziendale, nasce trequartista per poi spostarsi stabilmente sulla fascia destra.

È proprio la Reggina nel 2010 a portarlo in B dall’Arezzo e da qui un lungo girovagare per le piazze della cadetteria tra Sassuolo (non parlategli di Pea, così come di Sannino avuto a Salerno), Nocerina, Varese, Vicenza (dove vive il suo più bel periodo), Salerno, Avellino e infine Ascoli.

Tra le curiosità c’è da segnalare la sua collaborazione costante per arricchire di cimeli il museo del calcio internazionale situato a Roma e il fatto che, almeno fino allo scorso anno, non aveva per scelta nessun tatuaggio.

A Reggio per costituire insieme a Niko Kirwan il treno della fascia destra, un treno che corra veloce verso la B.

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  

Gerenza

Direttore Responsabile

Maurizio Gangemi

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

P.E.C.

ilreggino@pec.it

e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

in Redazione

Ugo La Camera

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B – Gallico

89135 Reggio di Calabria

Editore

Associazione Culturale

“Leggende Amaranto”

sede legale

Via Zona Industriale, 92

89121 Reggio di Calabria

partita iva/codice fiscale

02889720807

e-mail all’Editore

leggendeamaranto@ilreggino.it

acleggendeamaranto@gmail.com

Autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

n. 8 del 23 ottobre 2009

Il Nostro Supplemento Sportivo

Collegamenti Social

Statistiche

  • 4.177.131
  • 14.159
Copyright © 2019 Il Reggino