Reggio di Calabria: “ReggioNonTace”, convegno “Liberi per… Costituzione” con la partecipazione di Raniero La Valle

Condividi sui social

(895) “ReggioNonTace” ha organizzato oggi, 30 novembre, un incontro con Raniero La Valle presso la Sala “Nicola Calipari” del Consiglio Regionale di Reggio Calabria, dal titolo “Liberi per… Costituzione”. La Valle, noto giornalista e intellettuale italiano, direttore de “L’Avvenire d’Italia”, produttore di documentari sulla Rai, è considerato uno dei padri della “sinistra” cattolica divenendo tre volte parlamentare dal 1974 al 1992. Ad oggi, all’età di 87 anni, è direttore di una scuola di critica delle antropologie e presidente del comitato per la democrazia internazionale. Topic del convegno sono state quelle leggi razziali che, emanate 80 anni fa, furono un insieme di provvedimenti legislativi e amministrativi applicati in Italia fra il 1938 e il 1945, inizialmente dal regime fascista ed in seguito dalla Repubblica Sociale Italiana. Queste norme discriminatorie erano rivolte soprattutto agli ebrei ma anche ai camiti ed a tutte le razze considerate “non ariane”.

Fondamentalmente La Valle si è soffermato su tre concetti: la libertà: diritto fondamentale di tutti gli esseri viventi e che vive secondo l’impronta di Dio, oggi minacciata anche a causa delle tecnologie (è come se “Si volesse creare una tecnologia che vuole superare i limiti dell’umano, un superuomo fatto in laboratorio, ma le macchine non saranno mai libere”); l’eguaglianza: altro importantissimo fattore “In passato non vi era il riconoscimento dell’uguaglianza… il ‘900 è stato un secolo importante per l’acquisizione di questo diritto”; il potere e la politica: qui La Valle ha ricordato la figura di Marianella Garcia, politica e avvocatessa salvadoregna nonché presidente della Commissione per i Diritti Umani ed uccisa all’età di 33 anni per le sue prese di posizione divenute inaccettabili per la giunta militare al potere.

Durante il convegno si è anche discusso di temi, come ha ribadito Raniero La Valle, relativamente nuovi e figli di questo secolo: “Stanno succedendo cose mai accadute prima, questo vasto flusso migratorio non potrà essere fermato dalla politica. Non era mai successo che dei naufraghi potessero vedere la terra e la terra si chiudesse a loro”. Altri casi presi in esempio sono stati le banche sulle quali l’intellettuale ha sottolineato come “I banchieri si uniscono tra loro lasciando i poveri fuori. Il denaro è il potere che decide”. Altro tema, oggetto di dibattito è stata la modifica della legge sulla legittima difesa. A questo proposito, La valle sostiene che sia importante sottoporsi a processo per verificare la veridicità della legittima difesa, altrimenti diventerebbe un pericolo sociale. Aggiunge, inoltre, “Le leggi possono essere cambiate, la Costituzione no”.


Condividi sui social

Gerenza

Direttore Responsabile

Maurizio Gangemi

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

P.E.C.

ilreggino@pec.it

e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

in Redazione

Ugo La Camera

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B – Gallico

89135 Reggio di Calabria

Editore

Associazione Culturale

“Leggende Amaranto”

sede legale

Via Zona Industriale, 92

89121 Reggio di Calabria

partita iva/codice fiscale

02889720807

e-mail all’Editore

leggendeamaranto@ilreggino.it

acleggendeamaranto@gmail.com

Autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

n. 8 del 23 ottobre 2009

Collegamenti Social

Statistiche

  • 3.730.888
  • 13.817
Copyright © 2018 Il Reggino