UNICEF, iniziativa “Go Blue”: Giornata Mondiale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza 2018

Condividi sui social

(803) Oggi, 20 novembre, si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. La data scelta dall’ONU per la celebrazione di questa giornata si rifà al 20 novembre 1989, anno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. La Convenzione è un trattato sui diritti umani e stabilisce una serie di diritti dei bambini, tra cui quello alla vita, alla salute, all’istruzione ed al gioco come anche il diritto alla famiglia, alla protezione da violenze, alla non discriminazione e all’ascolto delle loro opinioni. Diritti, questi, che nel 2018 dovrebbero essere dati per scontati ma che invece non lo sono.

Secondo i dati stimati dall’UNICEF, insieme all’Oms, la Divisione delle Nazioni Unite per la popolazione e il gruppo Banca Mondiale, ogni 5 secondi al mondo un bambino muore prematuramente per cause prevedibili come complicazioni durante il parto,  polmonite, diarrea, sepsi neonatale e malaria. Tali situazioni registrate propendono soprattutto verso i paesi dell’Africa sub sahariana e dell’Asia meridionale, dove il rischio di morte di un bambino è 15 volte maggiore che in Europa.

Un altro caso di diritti negati è da riscontrarsi nell’assenza di acqua potabile e servizi igienici di base nelle scuole di alcune aree del mondo o nei paesi colpiti della guerra in cui bambini e giovani sono vittime due volte. Le loro scuole vengono distrutte, occupate da forze militari e a causa di ciò i ragazzi abbandonano l’istruzione e, con il passare degli anni, difficilmente ritornano sui banchi di scuola.

Altro dato allarmante riguarda il bullismo nelle scuole. A livello globale, poco più di uno studente su tre fra i 13 ed i 15 anni è vittima di bullismo e circa la stessa percentuale è coinvolta in scontri fisici come rivela il un rapporto lanciato dall’UNICEF. Proprio in occasione di questa giornata, che dovrebbe ricordare a tutti l’importanza di dare voce e ascolto ai bambini e adolescenti, nei giorni scorsi l’UNICEF ha lanciato la campagna “Go Blue” accompagnata da un video che vede protagonisti famose popstar, youtuber e volti noti di Hollywood. La finalità ultima è di invitare tutti i sostenitori dell’UNICEF ad unirsi nell’iniziativa di indossare o di rendere blu tutto ciò che li circonda a simbolico supporto dei diritti dei bambini e di firmare una petizione globale per chiedere ai leader mondiali di impegnarsi a dare piena attuazione ai diritti di ogni bambino, ora e per le generazioni future.

La strada verso il totale adempimento di questi diritti sembra essere ancora tortuosa ma non impossibile da percorrere, la tutela dei bambini è un fattore di estrema importanza. Proprio come scriveva Dante Alighieri “Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini”.


Condividi sui social

Gerenza

Direttore Responsabile

Maurizio Gangemi

mauriziogangemi@ilreggino.it

mauriziogangemi@gmail.com

+39 349 19 56789

P.E.C.

ilreggino@pec.it

e-mail alla Redazione

redazione@ilreggino.it

in Redazione

Ugo La Camera

ugolacamera@ilreggino.it

+39 392 1000 901

sede Redazione

Via Marra Privata, 21/B – Gallico

89135 Reggio di Calabria

Editore

Associazione Culturale

“Leggende Amaranto”

sede legale

Via Zona Industriale, 92

89121 Reggio di Calabria

partita iva/codice fiscale

02889720807

e-mail all’Editore

leggendeamaranto@ilreggino.it

acleggendeamaranto@gmail.com

Autorizzazione del Tribunale

di Reggio Calabria

n. 8 del 23 ottobre 2009

Collegamenti Social

Statistiche

  • 3.730.888
  • 13.817
Copyright © 2018 Il Reggino