Maltempo, Siclari:«Fare squadra per ottenere lo stato d’emergenza»

Il senatore forzista si appella al governo centrale e ai rappresentanti del territorio affinché «spingendo tutti nella stessa direzione, si riesca a predisporre interventi che consentano di non vedere più Reggio Calabria sommersa e in ginocchio ad ogni acquazzone»
Il senatore forzista si appella al governo centrale e ai rappresentanti del territorio affinché «spingendo tutti nella stessa direzione, si riesca a predisporre interventi che consentano di non vedere più Reggio Calabria sommersa e in ginocchio ad ogni acquazzone»
Il quartiere del "Granillo" sommerso d'acqua

«Dopo aver visto con rabbia e delusione le immagini dell’allagamento della città e dopo aver letto gli aggiornamenti dell’unità di crisi attiva e operativa alla Prefettura di Reggio Calabria, ribadisco la necessità di chiedere lo Stato di Emergenza. I danni sono ingenti e si sommano a quelli della scorsa settimana che ha visto comuni della fascia jonica calabresi subire diversi disastri dovuti al mal tempo. I disagi a Reggio Calabria continueranno nei prossimi giorni considerando la previsione di allerta arancione anche per la giornata di domani. È necessario che il Governo riconosca lo stato di emergenza per questa ragione consiglio a Falcomatà e Oliverio di attivarsi prima possibile per accelerare i tempi della politica. In questo momento dobbiamo reagire tutti insieme per dare risposte ai cittadini e per questo occorre fare gioco di squadra, senza guardare al colore politico ma con l’unico obiettivo di difendere e rafforzare la nostra città».

Il senatore forzista Marco Siclari si appella al governo centrale e ai rappresentanti del territorio affinché, spingendo tutti nella stessa direzione, si riesca a predisporre interventi che consentano di non vedere più Reggio Calabria sommersa e in ginocchio ad ogni acquazzone.

«Facciamolo insieme e, soprattutto, in fretta perché Reggio non può subire ulteriori discriminazioni rispetto alle altre città del Nord che, purtroppo, stanno vivendo il medesimo dramma. Ringrazio la Prefertura, la protezione civile e tutte le forze dell’ordine perché stanno garantendo vicinanza e sicurezza a tutti i cittadini».