venerdì,Aprile 16 2021

Saline, allarme dell’Ancadic: «Distacchi di cornicione dal viadotto sulla 106»

L'associazione guidata da Crea denuncia lo stato di abbandono e degrado dell'infrastruttura ferroviaria. «Opera importante e abbandonata a se stessa»

Saline, allarme dell’Ancadic: «Distacchi di cornicione dal viadotto sulla 106»

Durante l’attività svolta dall’associazione Ancadic a tutela dell’ambiente e della viabilità, lo scorso 13 dicembre la stessa ha riscontrato lo stato di abbandono e di forte degrado in cui versa il viadotto ferroviario OGR di Saline Joniche.

«Atteso che erano evidenti i distacchi di cornicioni sovrastanti alla statale 106 – afferma il presidente Vincenzo Crea – e alla linea ferrata, alcuni porzioni si erano già staccate e giacevano frantumate sull’area esterna al guard rail lato mare, in considerazione che la situazione presentava carattere d’urgenza collegata a un pericolo per l’incolumità pubblica, intorno alle ore 12 dello stesso giorno abbiamo  provveduto a richiedere telefonicamente l’intervento dei  Vigili  del  Fuoco  del  Comando Provinciale di Reggio Calabria,  che intervenuti prontamente riscontravano il potenziale pericolo in atto per  la  circolazione veicolare e ferroviaria e provvedevano a rimuovere il pericolo imminente interessando immediatamente gli Organi preposti per i conseguenziali provvedimenti, anche per la parte riguardante la linea ferrata».

L’associazione ha segnalato alle istituzioni competenti «che l’impalcato lato Reggio del viadotto ferroviario sovrastante la statale, direzione Reggio-Taranto registra la demolizione di una porzione di cemento, che lo stato dell’arte fa legittimamente ritenere provocata da un mezzo pesante in transito. Evento che non va sottovalutato. Colpisce che infrastrutture così importanti vengono abbandonate a se stesse».

Sulla sicurezza dei sottopassi l’Ancadic ha richiesto all’Anas anche la verifica degli stessi nel tratto di Sss 106 Reggio Calabria- Brancaleone.

Articoli correlati

top