mercoledì,Settembre 23 2020

Richiesta d’aiuto per i cani abbandonati a Gambarie

Non migliorano le condizioni di Luna, torturata e quasi morta di freddo

Richiesta d’aiuto per i cani abbandonati a Gambarie

Richiesta d’aiuto per i cani abbandonati a Gambarie. Non migliorano le condizioni di Luna, torturata e quasi morta di freddo.

Ancora un appello da parte di chi ha a cuore gli animali. In particolare i tanti cani che vivono o stentano a vivere a Gambarie. «Luna ancora non reagisce… ieri sera ha avuto un attimo di lucidità, poi è crollata di nuovo… il trauma cranico è sempre grave, si sospetta anche un trauma alla colonna. In questo momento la stanno preparando per la tac, le speranze sono basse…

Mi dispiace se queste immagini potranno ledere la sensibilità di molti (e sicuramente sarà così), ma senza informazione la situazione di queste povere anime non cambierà mai. Questa l’emergenza di oggi… la nostra Luna, cucciolona di appena 7 mesi, viene trovata così: paralizzata, completamente ghiacciata e con il pelo e la bocca bruciati.

Neanche il tempo di arrivare in clinica che già sembra non respirare più… Non si muove, non apre gli occhi, non risponde agli stimoli… È in shock ipotermico, la temperatura è scesa sotto i 33 gradi…

Lastre ed ecografie ad ogni parte del corpo, completamente integra… niente di rotto, niente emorragie interne.

E ci si chiede: ma allora cos’ha? Perché non reagisce? Perché è sul punto di morire? Luna ha un grave trauma cranico, causato da qualche bestia umana, e un trauma al torace per il quale non riesce a respirare…

Luna è ricoperta di ustioni, ha il pelo carbonizzato e il corpo pieno di ferite… l’ipotesi più realistica è che, per sfuggire alla cattiveria umana, si sia rifugiata nel cunicolo dove l’abbiamo trovata… lì sarà stata distesa, paralizzata, per chissà quanti giorni, su una gelida lastra di ghiaccio che ha bruciato metà del suo corpo.

E speriamo vivamente che sia andata così, e non che ci sia la mano dell’uomo anche in questo.

Luna lotta tra la vita e la morte, respira ancora a fatica, non solleva la testa, non vuole tenere gli occhi aperti…  Luna è stata quasi uccisa due volte: prima dall’uomo, poi dal freddo…Da mesi si chiede aiuto per questi cani, da mesi si cerca di portarne via dalla strada anche uno solo alla volta… Da mesi si riceve solo indifferenza, e l’indifferenza uccide».