martedì,Settembre 22 2020

Bova Marina, mareggiata devasta nuovamente il litorale jonico

Il drammatico sfogo del consigliere Cacciatore che documenta il sopralluogo del sindaco: «Dov'è lo Stato?»

Bova Marina, mareggiata devasta nuovamente il litorale jonico

Una nuova mareggiata ha colpito la scorsa notte il litorale di Bova Marina. Come se non bastassero i danni già prodotti dalle precedenti mareggiate e come se non fosse sufficiente l’emergenza coronavirus, il Comune jonico ha dovuto fare i conti con la forze delle onde del mare.

Amare le parole del consigliere comunale Silvio Cacciatore che ha postato le immagini del sopralluogo del sindaco Zavettieri.

«Stanotte un’ulteriore mareggiata ha fatto danni su danni, che purtroppo già ben conosciamo. Ed in uno stato di emergenza nazionale ci sentiamo sempre più abbandonati a noi stessi.Mi domando: dov’è lo Stato? Ma soprattutto, dov’è stato lo Stato?Noi, cittadini, amministratori, dipendenti, volontari, le forze dell’ordine, i medici, i sanitari, gli artigiani ed i piccoli commercianti… Noi siamo tutti qui. Ma lo Stato – rimarca Cacciatore – quando la via marina questo inverno è crollata, e noi abbiamo chiesto aiuto in tutti i modi per ripristinare la viabilità ed i servizi essenziali per i residenti, dov’era?Ci proviamo e ci proveremo a rialzarci con le nostre forze. Non ci piangiamo addosso: ce la faremo! E se così sarà, ringrazieremo chi è stato in trincea. Dal Sindaco, in primis, che non ha mollato la presa nemmeno un secondo, combattendo con tutta la giunta, con noi consiglieri, contro una burocrazia che ci sta mangiando vivi. Con, soprattutto, tutti quegli imprenditori e lavoratori, eroi di ogni giorno, che ancora ci sperano e ci credono, e che combattono seppur gravemente feriti.Lo facciamo per noi, ma anche per lo Stato. Anche per quello Stato che spesso ci dovrebbe tutelare di più, senza voltarci le spalle.Comincia da noi, popolo, la battaglia più dura».