sabato,Ottobre 16 2021

Ecoballe, il prefetto rassicura il Comitato “pro Sambatello”

Mariani spiega di aver invitato il Comune di Reggio Calabria ed Arpa.Cal ad adottare tutte le verifiche necessarie, invitandoli ad informarlo su ogni iniziativa intrapresa, a tutela della salute e dell’incolumità pubblica

Ecoballe, il prefetto rassicura il Comitato “pro Sambatello”

Il Comitato pro Sambatello ha incontrato stamane il prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani. In discussione è la vicenda dello stoccaggio delle ecoballe dei rifiuti proprio nelle pertinenze dell’impianto di Sambatello. Una scelta pericolosa e non condivisa dagli abitanti del posto che temono non solo per la loro salute ma anche per quella di tutti i reggini.

L’incontro con il rappresentante del governo si è svolto in un clima di cordialità e Mariani ha mostrato preparazione ed interesse verso la  delicata questione. Il prefetto ha spiegato che l’emergenza rifiuti va comunque gestita, ma con criterio. In particolare ha assicurato che tutto sarà fatto a norma, con scelte responsabili e tecniche adeguate.

I delegati hanno consegnato una copiosa documentazione ed hanno esposto le loro preoccupazioni circa l’ordinanza n.62/2020 emanata dal Comune di Reggio Calabria, con la quale è stato disposto il confezionamento e lo stoccaggio delle ecoballe presso alcune aree dell’impianto TMB di Sambatello. In particolare, i delegati del Comitato hanno informato il Prefetto che l’area in cui verranno confezionate e stoccate le ecoballe non risulta a norma poichè le prescrizioni impartite da Arpa.Cal al Comune non sono state, ad oggi, eseguite correttamente, e che la mancata applicazione anche di una sola delle prescrizioni previste dalla legge potrebbe causare l’inquinamento dei pozzi che approvvigionano l’intera Città. Il Prefetto ha comunicato ai delegati di aver invitato il Comune di Reggio Calabria ed Arpa.Cal ad adottare tutte le verifiche necessarie, invitando gli enti ad informarlo su ogni iniziativa intrapresa, a tutela della salute e dell’incolumità pubblica. Il comitato ha fatto presenti le alternative: le grandi officine a Saline, oppure Sambatello stesso ma nel parte a norma perché, spiegano dal comitato «il nostro non è un no a prescindere.

Il prefetto ha invitato il Comitato a collaborare con le Autorità, regionali e comunali, per  trovare soluzioni serie e pratiche all’emergenza rifiuti in corso, sensibilizzando altresì la cittadinanza a continuare a differenziare regolarmente i rifiuti. I delegati del Comitato hanno confermato la loro piena disponibilità a collaborare con le competenti Autorità regionali e comunali, mettendo a loro disposizione, ove fosse necessario, ogni supporto possibile.

Dopo l’incontro i delegati del Comitato hanno tempestivamente contattato alcune autorità regionali sollecitandole a trovare una rapida soluzione all’emergenza rifiuti in corso. I delegati sono stati informati che la Regione Calabria ha appena autorizzato la riapertura della discarica di Castrovillari (CS), presso la quale il Comune di Reggio Calabria potrà conferire i propri rifiuti. Da qui l’invito al Comune di Reggio Calabria a conferire sin da subito i propri rifiuti presso la predetta discarica, revocando altresì l’ordinanza della discordia.

Articoli correlati

top