sabato,Novembre 28 2020

Ecoballe a Sambatello, il Tar non sospende l’ordinanza sindacale

Reggio Calabria, Germoleo (Vitambiente): «La scelta che è stata fatta dal punto di vista ambientale è devastante e noi la contesteremo in ogni caso. Non sarà un tribunale che si occupa dell’aspetto amministrativo a farci cambiare idea».

Ecoballe a Sambatello, il Tar non sospende l’ordinanza sindacale

Si è conclusa con un niente di fatto la richiesta di sospensiva al Tar di Reggio Calabria dell’ordinanza comunale che aveva deciso, qualche mese fa, di depositare a Sambatello le ecoballe per fare fronte all’emergenza rifiuti nella città dello Stretto. La sospensiva era stata presentata dall’Associazione Nazionale Vitambiente (rappresentata dall’avvocato Roberto Germoleo) e dai della Vallata del Gallico, rappresentati dal Comitato di Sambatello e dal Comitato Permanente Vallata Gallico unitamente allla denuncia alla Procura di Reggio Calabria per i possibili danni ambientali.

«Il responso mi è stato notificato ed è negativo – chiarisce Germoleo  – anche se riguardava la misura cautelare, si fa cenno al merito e si dice che l’ordinanza sembra ben motivata e non vi è pericolo di danno ambientale. Una decisione che ci lascia perplessi per una sorta di sdoganamento del modus operandi quando si tratta di rifiuti, sembra si possa agire in emergenza continua. Qualsiasi sindaco interviene con ordinanza che derogano a norme a tutela dell’ambiente e può decidere qualunque cosa. L’eccezionalità ormai sembra non esistere più. Tra l’altro tutto ciò è accaduto per una querelle politica tra Comune di Reggio Calabria e Regione, e a farne le spese potrebbero essere i cittadini. Ma le ragioni per l’adozione di un’ordinanza contingibile e urgente non c’erano. Quando succedono le tragedie poi ci si domanda perchè».

Un’azione giudiziale che si aggiunge alla denuncia penale per contestarne l’aspetto amministrativo. «La scelta che è stata fatta dal punto di vista ambientale è devastante e noi la contesteremo in ogni caso. Non sarà un tribunale che si occupa dell’aspetto amministrativo a farci cambiare idea».

A Sambatello intanto sono state stoccate circa mille ecoballe, non di più. Almeno per il momento.