venerdì,Novembre 27 2020

Siderno, i dubbi di Locride Ambiente sull’isola ecologica

La società conferma la propria collaborazione e, nel contesto di uno spirito costruttivo, ha accolto con riserva l'incarico del Comune

Siderno, i dubbi di Locride Ambiente sull’isola ecologica

In riferimento a notizie di stampa, secondo le quali a Siderno riaprirà a breve l’Isola ecologica, altro segmento di attività pertinente alla raccolta dei rifiuti, Locride Ambiente SpA, società che sul territorio comunale di Siderno eroga questo servizio, nel confermare la propria collaborazione e nel contesto di uno spirito costruttivo, ha il dovere di chiarire che al momento, primo del riavvio dell’apertura del sito di contrada Pellegrina, l’incarico è stato accolto dall’azienda con riserva e che la stessa società ha chiesto al comune di Siderno l’effettuazione di lavori necessari per la sicurezza degli utenti che si serviranno dell’isola ecologica.

Gli interventi dovranno garantire: la segnaletica orizzontale e verticale, l’adeguamento della tettoia dell’area adibita ai rifiuti speciali, la pulizia dei tombini, il perfetto scarico delle acque reflue di prima pioggia, l’adeguamento della ringhiera della rampa di accesso, la collocazione di presidi antincendio e il ripristino della pavimentazione.
Proprio in data 20 ottobre 2020 la Direzione dell’Area Tecnica di Locride Ambiente SpA ha inviato all’ente comunale una nota con la quale si evidenzia che molti interventi devono essere avviati ex novo o perfezionati. La nota è stata redatta e inviata per mezzo Pec, dopo alcuni sopralluoghi effettuati in contrada Pellegrina, che hanno confermato l’impossibilità di una immediata riapertura del Centro Comunale di Raccolta, appunto meglio noto come Isola Ecologica.

Inoltre, sulle bozze della cartellonistica, riportante gli orari e le modalità di conferimento, va chiarito che si tratta di indicazione provvisorie. Infatti devono essere ancora ulteriormente valutate per l’approvazione definitiva.
Se compaiono sul sito del comune, i cittadini di Siderno sono indotti a credere che l’isola sia già attiva e che quegli orari debbano essere rispettati. Allo stato, dunque, non si può garantire nulla.

Locride Ambiente SpA, come sempre pronta ad una collaborazione ulteriore, auspica che gli interventi richiesti siano effettuati. La Società sa perfettamente quanto sia attesa dalla cittadinanza la riapertura dell’Isola e, nella consapevolezza dell’urgenza, ribadisce che una comunità come quella sidernese merita risposte concrete. Naturalmente, fino a quando l’isola non sarà fruibile, Locride Ambiente SpA continuerà a fornire il servizio di raccolta ingombranti con relativo raggruppamento degli stessi nella giornata di mercoledì di ogni settimana, presso l’area del depuratore di località Pellegrina.