martedì,Maggio 11 2021

Ambiente, la strategia del Comune per fronteggiare il rischio amianto

Nella giornata mondiale che ne ricorda le vittime, l’assessore Brunetti e il Presidente della Commissione Latella illustrano le iniziative della città in materia di bonifica e riqualificazione ambientale

Ambiente, la strategia del Comune per fronteggiare il rischio amianto

«Da parte dell’amministrazione comunale c’è la massima attenzione su questo delicato tema che interessa da vicino la nostra città, con l’obiettivo di attuare tutti gli interventi necessari per tutelare la salute di cittadini e lavoratori e riqualificare l’ambiente e le aree maggiormente esposte».

È quanto affermano l’assessore all’Ambiente Paolo Brunetti e il Presidente della quarta Commissione consiliare Ambiente, rifiuti, vivibilità urbana, ecologia, arredo urbano, Giovanni Latella, con riferimento alla questione amianto e alle connesse problematiche di gestione del rischio, attività di bonifica e processi di smaltimento del pericoloso minerale che, com’è noto, ha effetti cancerogeni per l’uomo. Un tema di stringente attualità per Reggio Calabria e per tanti comuni italiani e di cui si torna a parlare anche a livello internazionale, nell’ambito della “Giornata mondiale delle vittime dell’amianto” che si celebra il 28 aprile.

«Sono trascorsi quasi trent’anni dalla messa al bando dell’amianto – ricordano l’assessore Brunetti e il consigliere Latella – ma nonostante ciò su questo argomento è ancora necessario tenere altissima l’attenzione. In questa direzione, la nostra amministrazione ha da tempo avviato un preciso percorso di confronto e dialogo con i cittadini, i commercianti e le realtà associative di riferimento, per definire al meglio un quadro di iniziative finalizzate dal un lato ad approfondire gli aspetti conoscitivi del problema amianto che, come sappiamo, è ancora presente in diverse zone e siti della città e per altro verso, a favorire interventi e azioni sul versante della bonifica delle aree su cui insiste questo pericoloso materiale. Di concerto con l’Osservatorio nazionale sull’amianto – proseguono i rappresentanti di Palazzo San Giorgio – stiamo valutando alcune iniziative e progetti che guardano all’esigenza di sensibilizzare la cittadinanza rispetto a questo delicato tema, con uno sguardo rivolto anche alla doverosa opera di ricordo nei confronti di quanti hanno perso la vita a causa dell’esposizione all’amianto, attraverso l’individuazione di un luogo o spazio da intitolare alla loro memoria.

Guardando invece alle azioni da intraprendere per fronteggiare questa problematica, stiamo approfondendo il quadro delle opportunità contenute all’interno di alcune leve finanziarie come il fondo per lo smaltimento dell’amianto, per sostenere le attività di rimozione e bonifica sul nostro territorio. E da ultimo – concludono l’assessore Brunetti e il consigliere Latella – è molto importante rilanciare l’impegno e la consapevolezza della cittadinanza su questo argomento. In questo contesto vogliamo sollecitare tutti all’utilizzo di una importante applicazione per smartphone (“Mappatura Amianto”), quale strumento utilissimo a disposizione della nostra città attraverso cui è possibile segnalare agevolmente la presenza di amianto e quindi facilitare il percorso di mappatura del territorio cittadino e le stesse azioni di bonifica dell’ambiente».

top