domenica,Aprile 14 2024

Erosione costiera a Villa San Giovanni, Caminiti: «Chiesti alla Regione 13 milioni per proteggere la costa»

Si è messa in moto la macchina amministrativa per predisporre interventi urgenti a protezione della costa in vista delle mareggiate

Erosione costiera a Villa San Giovanni, Caminiti: «Chiesti alla Regione 13 milioni per proteggere la costa»

E si torna a parlare di erosione costiera a Villa San Giovanni. Un fenomeno che, dopo anni, vede posti in essere con urgenza diversi interventi come ci ha spiegato il sindaco Giusy Caminiti.

«Abbiamo già pubblicato la gara che sarà aggiudicata il 29 dicembre. Così avremo la determina entro il termine previsto in convenzione della regione Calabria. Sono i 400.000 € di finanziamento cosiddetto tampone.

Questa è una somma ovviamente irrisoria con la quale potrà essere effettuato un intervento d’urgenza. Sarà dedicato alle abitazioni a sud del torrente Zagarella dove si affacciano quelle stesse case che sono state dichiarate inagibili».

Intervento tampone

Ma gli interventi “tampone” sono solo una parte dei finanziamenti che saranno investiti per la messa in sicurezza della costa villese. «Gli uffici hanno corso – ha chiarito il sindaco – perché noi sappiamo che ora la prossima ondata di mareggiate sarà a gennaio o febbraio. Quest’intervento dovrebbe permettere di arrivare più sereni ad un eventuale mareggiata».

Le cause

I cittadini hanno chiesto il risarcimento dei danni causati da interventi che invece di proteggere la costa hanno contribuito a devastare come confermato dal primo cittadino: «Esiste un altro intervento regionale di 1.800.000 euro che è stato affidato come committenza alla città metropolitana. Questo dovrebbe permettere anche di incidere sulla causa che, a quanto ad oggi è dato sapere, non è soltanto naturale ma è stato anche indotto da lavori realizzati non in conformità con il progetto».

Finanziamenti regionali

E ovviamente, l’intervento di 1.800.000 euro sarà un intervento non risolutivo. Sicuramente più importante proprio perché «guarda a nord dove c’è la maggiore devastazione dovuta alla furia delle acque dello Stretto.

Nuovi progetti

E intanto si è anche pensato al futuro. Anche in questo caso la Citta Metropolitana si è resa protagonista. Si è anche pensato di inserire su piattaforma regionale un progetto di fattibilità tecnico economica per un’ipotesi complessiva di tutela del tratto costiero che va da Porticello fino a Punta Pezzo.

Un intervento stimato dalla Citta Metropolitana per un finanziamento richiesto alla regione di circa 13 milioni di euro. Ovviamente li sarà importante avere un’interlocuzione seria perché la è necessario che ci siano degli studi a supporto di un intervento risolutivo del problema erosione a Villa San Giovanni.

Quindi, lo studio delle unità fisio grafiche di tutta la nostra costa, lo studio di soluzioni che siano importanti perché Villa non si può permettere di perdere la sua spiaggia sul mare».

Articoli correlati

top