sabato,Luglio 13 2024

Cittanova, ordinanza del Sindaco per un uso responsabile dell’acqua pubblica fino al 30 settembre

In risposta alla carenza idrica endemica e all'arrivo della stagione estiva, il Sindaco Antico firma un'Ordinanza per regolamentare l'uso dell'acqua. Misure straordinarie vietano l'uso non essenziale per garantire i fabbisogni primari dei cittadini

Cittanova, ordinanza del Sindaco per un uso responsabile dell’acqua pubblica fino al 30 settembre

In vista dell’imminente stagione estiva e considerata l’endemica situazione di carenza idrica che si manifesta, ormai in modo costante, in corrispondenza del periodo più caldo dell’anno, nella mattinata odierna il Sindaco di Cittanova avv. Domenico Antico ha siglato un’Ordinanza relativa alla gestione dell’acqua sul territorio comunale. Un provvedimento che avrà validità fino al prossimo 30 settembre e che individua «misure di carattere straordinario e urgente finalizzate a governare in modo unitario e maggiormente incisivo l’utilizzo delle risorse idriche disponibili, al fine di garantire a tutti i cittadini di poter soddisfare i fabbisogni primari per l’uso alimentare domestico ed igienico».

Nello specifico, l’Ordinanza vieta il prelievo e il consumo di acqua derivata dal pubblico acquedotto per: l’irrigazione e annaffiatura di orti, giardini e prati; il lavaggio di aree pertinenziali, cortili e piazzali; il lavaggio privato dei veicoli a motore; il riempimento di piscine, fontane ornamentali, vasche da giardino; tutti gli usi diversi da quello alimentare domestico e per l’igiene personale.

«Si invita la Comunità ad un uso razionale e corretto dell’acqua – ha sottolineato il Sindaco – al fine di evitare inutili sprechi. È di estrema importanza la collaborazione attiva di tutti i cittadini».

Le responsabilità per eventuali inadempienze verranno sanzionate come previsto per legge.

Articoli correlati

top