Coppa Italia TIM, I turno eliminatorio: Reggina-L.R. Vicenza 3-2, tabellino e cronaca

Reggina-L.R. Vicenza: 3-2. Reggina (3-5-2): Farroni 5,5; Loiacono 5, Bertoncini 6,5, Rossi 6,5; Kirwan 6,5, Bianchi 6 (dal 56° Marino 5,5), De Rose 6,5, Sounas 7, Bresciani 6 (dall’82° Rubin sv); Reginaldo 7,5, Doumbia 6 (dal 37° Corazza 6). A disposizione: Guarna, Marchi, Salandria, Zibert, Bellomo, Lofaro, Paolucci, Redolfi, Gasparetto. All.: Toscano. L.R. Vicenza (4-3-1-2): Grandi 6; Cappelletti 6, Padella 5,5, Bizzotto 6 (dal 77° Arma sv), Barlocco 6; Emmanuello 5,5 (dal 59° Zonta 6), Scoppa 5,5 (dal 46° Pontisso 5,5), Cinelli 6; Giacomelli 6,5; Guerra 6, Marotta 6. A disposizione: Albertazzi, Liviero, Pasini, Tronco, Bonetto. All.: Di Carlo. Arbitro: Pashuku (Albano Laziale). Assistenti: Fontemurato (Roma), Vettorel (Latina). Quarto uomo: Maranesi (Ciampino). Marcatori: Marotta al 7°, Sounas al 35°, Reginaldo al 53° (rig.) ed al 72° e Giacomelli al 77° (rig.). Ammoniti: Cappelletti al 50°, Marotta all’83° e De Rose all’84°. Corner: 3-1. Recupero: 2’ (pt) e 3’ (st). Spettatori: 6765 (di cui 20 ospiti). Incasso: € 56.080,50. Cronaca. Primo tempo. Al 7° il Vicenza passa in vantaggio: Barlocco rimette un fallo laterale per l’accorrente Marotta; in netto anticipo c’è Loiacono che salta a vuoto e, di fatto, libera l’ex Catania che batte Farroni con un diagonale sul palo più lontano. Al 21° la Reggina ci prova con un sinistro di capitan De Rose che termina alto sulla traversa. Al 28° la Reggina costruisce una buona trama con Bianchi al cross da destra, Doumbia non ci arriva ma sopraggiunge Bresciani che, al volo, calcia alto. Al 32° continua l’assedio amaranto con la Reggina che chiede un calcio di rigore per presunto fallo di Bizzotto su Doumbia pronto a colpire di testa su cross di Reginaldo. Al 35° la Reggina, meritatamente, pareggia: cross da sinistra di De Rose per il greco Sounas che, al volo di sinistro, batte Grandi in diagonale. Al 39° si rivede il Vicenza in avanti: cross di Barlocco e Farroni respinge di pugno. Al 41° Reggina vicinissima al vantaggio: Reginaldo crossa da sinistra per il subentrato Corazza che, di testa, manda alto da posizione vantaggiosissima. Secondo tempo. Al 48° la Reggina chiede un altro rigore negato dall’arbitro: Reginaldo agira Bizzotto con un pallonetto e l’impressione che si ha è, effettivamente, che il difensore biancorosso respinga il pallone con il braccio sinistro. Rigore che, invece, Pashuku concede al 53° per un fallo ancora di Bizzotto che affossa Corazza. Sul dischetto va Reginaldo che realizza nonostante Grandi avesse intuito il lato. Al 61° ci prova Sounas con un sinistro da fuori area che termina sul fondo. Al 62° la Reggina triplica: Marino in diagonale per Reginaldo, ingresso in area, due dribbling e tiro sotto la traversa per la personale doppietta. Al 75° rigore per il Vicenza: Marino sbaglia il retropassaggio, Farroni esce a valanga ma atterra Marotta. Sul dischetto si presenta Giacomelli che insacca alla destra del portiere il quale intuisce ma non ci arriva. La gara finisce colorata dall’entusiasmo dei quasi 7000 presenti: la Reggina stupisce i più e domenica profumo di A ad Empoli. Ed il mercato potrebbe regalare ancora una grossissima sorpresa.

I 20 tifosi vicentini presenti al “Granillo”
Condividi sui social
  •  
  •  
  •  

Author: Maurizio Gangemi