Prefettura, firma di un protocollo per tutelare i tabaccai

Scopo dell’accordo è aumentare il livello di sicurezza e protezione delle rivendite di generi di monopolio, per il ruolo che esse svolgono di rete di fornitori di servizi per conto dello Stato
Scopo dell’accordo è aumentare il livello di sicurezza e protezione delle rivendite di generi di monopolio, per il ruolo che esse svolgono di rete di fornitori di servizi per conto dello Stato
La Prefettura di Reggio Calabria

La Prefettura di Reggio Calabria

La prefettura di Reggio Calabria firma un protocollo per tutelare i tabaccai. Per questo tipo di esercizi commerciali la vita, nel quotidiano, è divenuta difficile e rischiosa. Negli ultimi mesi, in particolare, sono stati caratterizzati da episodi criminosi di vario genere, dalle rapine (l’ultima della quale perpetrata nella zona Sud della città, qualche giorno fa) agli omicidi, come è accaduto a Mariella Rota, l’anziana tabaccaia che, nel mese di luglio, è stata trucidata barbaramente per futili motivi da un cliente filippino col vizio del gioco. Il prossimo 30 ottobre, alle 10.30, al Palazzo del Governo a piazza Italia, la prefettura di Reggio Calabria firmerà un “Protocollo di collaborazione per la prevenzione della criminalità nelle rivendite di generi di monopolio”. Il protocollo per tutelare le rivendite di generi di monopolio sarà siglato con il presidente del sindacato provinciale FIT, alla presenza dei rappresentanti delle forze dell’ordine dunque della polizia di stato, dell’Arma dei carabinieri e della guardia di finanza.

Scopo del protocollo per tutelare i tabaccai è quello di aumentare il livello di sicurezza e protezione delle rivendite di generi di monopolio, proprio per il ruolo che esse svolgono di vera e propria rete di fornitori di servizi per conto dello Stato. La firma dell’importante documento si inserisce nel percorso della “sicurezza integrata” che il ministero dell’Interno ha da tempo avviato, valorizzando particolarmente le forme di partenariato pubblico-privato.

Ad origine, la collaborazione con la Federazione Italiana Tabaccai è stata ufficializzata l’11 dicembre 2014 con la firma del Protocollo Quadro a livello nazionale, rinnovato nel 2017 ed ora esteso anche alla provincia di Reggio Calabria.  In tal senso l’Ufficio Territoriale del Governo, il Sindacato Provinciale dei Tabaccai e le Forze dell’Ordine lavoreranno in sinergia per la promozione e l’applicazione del Protocollo, individuando le iniziative valide ai fini dell’innalzamento dei livelli sicurezza degli operatori.L’accordo avrà durata annuale, punta sull’installazione di sistemi di videosorveglianza e di sicurezza antirapina collegati con le sale e le centrali operative delle Forze di Polizia.Quello che verrà attuato è un modo nuovo di fare prevenzione e contrasto dei reati grazie al “fare rete” tra Stato e diretti interessati e non solo, diffusione della cultura della legalità e della sicurezza partecipata e responsabile e sicuramente servirà a prevenire ed evitare drammatici episodi di cronaca come quelli che hanno caratterizzato gli ultimi mesi nella città dello Stretto.