A Bagnara va in scena la poesia tra cultura e l’arte del vernacolo

L'evento è stato organizzato dall'Aced Associazione Cultura e dialetti di Presidente è il poeta dialettale bagnarese Carmine Laurendi
L'evento è stato organizzato dall'Aced Associazione Cultura e dialetti di Presidente è il poeta dialettale bagnarese Carmine Laurendi

Si è svolto nei giorni scorsi nella ridente cittadina di Bagnara Calabra il grande concorso poetico Bagnara esti poisi…Bagnara è poesia, organizzato dall’ACED Associazione Cultura e dialetti di Presidente è il poeta dialettale bagnarese Carmine Laurendi. A condurre l’evento il bravo e attento presentatore Gianluca Scopelliti.Il concorso, oramai una tradizione per la vita culturale del territorio reggino, ha visto la partecipazione di poeti locali ma anche di poeti provenienti dalla vicina Sicilia e da altre regioni d’Italia.

Il sindaco Gregorio Frosina

Il concorso, organizzato in due distinte sezioni, Poesia dialettale e Poesia in Lingua italiana con giuria composta dal professor Saverio Verduci, dal poeta vernacolare Natale Cutrupi, dalla professoressa Pina de Felice, dalla critica letteraria Daniela Scuncia, dalla professoressa Maria Frisina e dalla dottoressa Raffaella Condello che ha ascoltato e valutato le opere giunte a concorrere emettendo infine il seguente giudizio: per la sezione Poesia in lingua italiana 1° classificata la poetessa Lucia lo Bianco con la poesia Amazzone, 2° classificato il poeta Giuseppe Anastasi con l’opera Bagliori nel paradiso, 3° classificata la poetessa Elena Laface con la poesia Il Traguardo. Menzione d’onore invece per la poetessa Grazia Dottore e Menzione speciale per il poeta Fabrizio Cacciola.Relativamente alla sezione in vernacolo, ad essere premiati sono stati: 1° classificato il poeta Paolo Landrelli con la poesia Veni Signuri meu, 2° classificato il poeta Bruno Versace con la poesia A ‘na pirarellha, 3° classificato il poeta Pino Naso con l’opera ‘U ventu e a luvara. Manzione d’onore attribuita alla poetessa Giusi Giacco e Menzione speciale al poeta Gregorio Magazzu.

I partecipanti al concorso

Questa edizione del concorso si è inoltre arricchita di una novità rispetto al passato; ad essere presenti con le loro opere, ricevendo i complimenti e gli apprezzamenti della giuria, sono stati gli alunni dell’I.C. di Melicuccà che guidati dal loro docente di lettere Prof. Natale Todaro hanno recitato le  loro opere dimostrando come la poesia e soprattutto quella vernacolare riesce ad affascinare anche la giovani generazioni di studenti.