sabato,Novembre 28 2020

‘Ndrangheta, Klaus Davi querelato per diffamazione da Gino Molinetti

L'atto arriva dopo le ripetute inchieste degli ultimi 5 anni, ritenute dal contenuto “diffamatorio” nei riguardi del noto presunto killer

‘Ndrangheta, Klaus Davi querelato per diffamazione da Gino Molinetti

Klaus Davi è stato querelato per diffamazione da Luigi Molinetti (condannato e poi assolto per l’omicidio del giudice Antonino Scopelliti) conosciuto con l’icastico soprannome di “Gino la Bestia”. L’uomo, infatti, ha presentato querela nei riguardi di Davi per le ripetute inchieste ritenute dal contenuto “diffamatorio” nei riguardi del noto presunto killer, firmate del noto giornalista italo-svizzero in questi ultimi cinque anni . Klaus Davi ha dedicato almeno 15 articoli all’esponente apicale del clan Tegano. In alcuni di essi Davi ha accusato “la Bestia” di essere il presunto mandante di due omicidi avvenuti ad Archi oltre dieci anni fa e ad oggi irrisolti. Inoltre, secondo Klaus Davi, che riportava in uno di questi articoli le dichiarazioni di un ex alleato del Molinetti (il pentito Antonio Cuzzola ndr ), avrebbe rivelato ai servizi segreti il luogo in cui si trovava Domenico Paviglianiti altro boss fuggito in Spagna negli anni novanta e poi catturato, e di recente scarcerato. Vicenda controversa sulla quale però altri pentiti (come il plurikiller Tonino Schettini) hanno versioni molto diverse da quella sostenuta dall’accusatore di Molinetti intervistato da Davi. Colpisce (ma è solo una coincidenza ) che la querela arrivi proprio nei giorni in cui la casa del massmediologo a Reggio Calabria è stata oggetto di una incursione intimidatoria – dato che è situata a pochi centinaia di metri dalla casa del Molinetti stesso, nel quartiere Archi Cep, ritenuto un covo delle ‘Ndrine e dove Klaus ha scelto di andare ad abitare.