lunedì,Giugno 24 2024

Reggio, la festa dei vigili del fuoco nel ricordo di Nino Candido

VIDEO E FOTOGALLERY | Reggio, rotonda di viale Europa intitolata ai caduti in servizio. Celebrazione officiata dall'arcivescovo. Festeggia anche la Capitaneria di Porto

Reggio, la festa dei vigili del fuoco nel ricordo di Nino Candido

Non poteva essere una festa come le altre quella vissuta all’interno della caserma di viale Europa. La giornata dedicata a Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco e della capitaneria di Porto, infatti, ha assunto quest’anno un sapore misto fra dolore e commozione nel ricordo di Nino Candido e degli altri vigili del fuoco morti nell’adempimento del dovere. Alla cerimonia erano presenti i parenti del giovane pompiere deceduto.

Nelle parole dell’arcivescovo reggino, monsignor Fiorini Morosini, la consapevolezza che quello del pompiere è un lavoro di grande altruismo verso il prossimo, che si spinge fino al sacrificio estremo. 

Tanti i volti dagli occhi lucidi; tante le storie che, questa mattina, si sono incrociate, proprio nel giorno in cui, in un’altra chiesa, si celebrano le esequie di uno storico pompiere morto all’improvviso nella giornata di ieri. 

Ma la celebrazione di Santa Barbara è stata anche l’occasione per l’intitolazione di una rotonda, davanti al comando di viale Europa, ai caduti nell’adempimento del dovere.

Una lunghissima bandiera tricolore ha avvolto parte della casera, ricordando, sulle note dell’inno di Mameli, l’orgoglio dell’essere appartenenti al corpo italiano dei vigili del fuoco. 

top