domenica,Dicembre 6 2020

Coronavirus a Reggio Calabria, non si ferma all’alt degli agenti: rintracciato e denunciato

All'esito degli controlli e di numerose ispezioni commerciali, la polizia locale ha rilevato 45 sanzioni per violazioni ai dpcm vigenti in materia di piano anticovid

Coronavirus a Reggio Calabria, non si ferma all’alt degli agenti: rintracciato e denunciato

Coronavirus a Reggio Calabria, non si ferma all’alt degli agenti: rintracciato e denunciato dalla polizia locale. All’esito degli controlli e di numerose ispezioni commerciali, la polizia locale ha rilevato 45 sanzioni per violazioni ai dpcm vigenti in materia di piano anti-covid 19.

Nell’ambito dei servizi svolti nella giornata di ieri ed inseriti nel dispositivo di controllo anticovid 19 della Questura, la Polizia locale diretta dal comandante ha implementato sul territorio numerosi posti di blocco e controllo. All’esito degli stessi, e di numerose ispezioni commerciali, sono state rilevate 45 sanzioni per violazioni ai DPCM vigenti in materia di piano per far fronte all’emergenza.

Un soggetto che non si è fermato all’alt intimato in un posto di blocco allestito nella zona sud della città, grazie alla prontezza dell’operatore che è riuscito ad annotare i caratteri alfanumerici della targa, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale oltre che sanzionato amministrativamente per violazione del d.l. n. 19 del 25 marzo ultimo scorso.

Il cittadino, che conduceva il veicolo di una donna straniera, ha ignorato l’alt imposto ed ha accelerato mettendo anche a repentaglio l’incolumità degli agenti. A seguito di una rapidissima attività info-investigativa è stato rintracciato dopo circa un’ora presso l’abitazione della ragazza intestataria del veicolo e dopo le formalità di rito deferito in stato di libertà per resistenza, oltre che, come detto, sanzionato amministrativamente.