lunedì,Settembre 28 2020

Cittanova, atti persecutori e maltrattamenti nei confronti della moglie: in manette 60enne

Il personale della polizia di Stato ha anche arrestato un uomo che aveva fatto rientro nel suo paese natale, irreperibile dal 2012, ricercato per furto aggravato

Cittanova, atti persecutori e maltrattamenti nei confronti della moglie: in manette 60enne

Nei giorni scorsi, il personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Cittanova ha arrestato Q.D., cl. 50, abitante in Cittanova, pregiudicato, in ottemperanza al provvedimento di ripristino dell’ordine di carcerazione, emesso dall’Autorità Giudiziaria di Torino per il reato di furto aggravato. L’uomo, a seguito della sentenza di condanna del 2012, si era reso irreperibile, trasferendosi all’estero, ma appena ha fatto rientro nel suo paese natale è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Cittanova ed è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Palmi, dove dovrà scontare una pena di 4 mesi e 11 giorni. 

In ultimo, il personale del Commissariato di P.S. di Cittanova ha eseguito l’ordinanza di aggravamento della misura personale, emessa dall’Autorità Giudiziaria di Palmi, procedendo all’arresto di L. A., cl. 60, abitante in San Giorgio Morgeto, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. L’uomo, con precedenti per furto, ricettazione, violazione della legge sulle armi e maltrattamenti in famiglia, è ritenuto responsabile di atti persecutori e maltrattamenti nei confronti della moglie ed è stato associato presso la Casa Circondariale di Palmi.