venerdì,Novembre 27 2020

Africo, presi i responsabili dell’omicidio di Salvatore Pangallo

I responsabili, padre e figlio, si sono costituiti al termine di serrate ricerche condotte dai Carabinieri sotto il coordinamento della Procura di Locri

Africo, presi i responsabili dell’omicidio di Salvatore Pangallo

Sono stati i responsabili dell’omicidio di Pangallo Salvatore, avvenuto lunedì scorso nelle campagne di Bianco. Si tratta di Santoro e Pietro Favasuli, di 62 e 23 anni.

I responsabili, padre e figlio, si sono costituiti al termine di serrate ricerche condotte dai Carabinieri sotto il coordinamento della Procura di Locri. Proseguono le indagini per definire l’esatta dinamica dei fatti.

Nell’omicidio di Africo Nuovo era rimasto vittima Salvatore Pangallo, di 25 anni. Nella stessa circostanza é stato ferito in modo non grave il padre di Pangallo, Costantino, di 61 anni. Sin dall’inizio gli inquirenti sospettavano che l’omicidio e il tentato omicidio fossero stati l’epilogo di una discussione avvenuta per questioni di vicinato e finita in tragedia.

Da lunedì era in atto una  caccia all’uomo: i carabinieri satavno cercando, con il supporto di elicotteri e dei “cacciatori di Calabria”, non solo ad Africo Nuovo ma anche nella zona di Bianco.

L’inchiesta è coordinata dal procuratore di Locri Luigi D’Alessio e dal pm di turno Michele Permunian. A dare indizi era stato il padre del giovane ucciso. Ferito in modo non grave e accompagnato in ospedale, infatti, Costantino Pangallo era stato in condizioni di parlare e aveva riferito ai carabinieri alcuni dettagli sul fatto di sangue.