lunedì,Gennaio 17 2022

Locri, uccise il nipote. Condanna definitiva per lo zio

Omicidio Filippone, 17 anni e 4 mesi per il sidernese Antonio Agrò. Il delitto maturato per dissidi legati a questioni di vicinato

Locri, uccise il nipote. Condanna definitiva per lo zio

17 anni e 4 mesi di reclusione. E’ questa la condanna inflitta dalla Corte di Cassazione ad Antonio Sgrò, responsabile dell’omicidio dell’avvocato Francesco Filippone, ucciso a Locri il 23 febbraio 2017. I giudici supremi hanno confermato la sentenza di secondo grado, emessa in Appello nel giugno 2019.

Il penalista locrese venne freddato sotto casa, vittima di un agguato a colpi di pistola. Per il delitto è indagato lo zio. All’origine del gesto vi sarebbero stati dissidi che andavano avanti da tempo legati a questioni di vicinato. Zio e nipote, infatti, vivevano sullo stesso pianerottolo nel palazzo davanti al quale è stato commesso l’omicidio. 

Articoli correlati

top