venerdì,Maggio 14 2021

Furto al Consorzio Macramè, serranda scassinata da ignoti nella notte

Pronti a ripartire: «Sicuramente aver scassinato la nostra bottega non ci aiuta e ci metterà in difficoltà, ma ne usciremo come sempre tutti insieme con molto impegno e con il sorriso»

Furto al Consorzio Macramè, serranda scassinata da ignoti nella notte

Un brutto risveglio stamattina. Durante la notte ignoti hanno scassinato la serranda della bottega “Le terre del sole” del consorzio Macramè. «Non importa il valore dei beni trafugati – scrivono sui social – non importa il disagio causatoci, non importa neanche la paura delle nostre operatrici. Quello che importa è che noi domani mattina riapriremo più determinati di prima. Confidiamo nelle Forze dell’Ordine per l’individuazione dei responsabili di tale vile atto o di eventuali mandanti.

Rubare al Consorzio, alla nostra bottega può avere delle ripercussioni non solo per la bottega in sè, ma per tutti noi che con enormi sforzi quotidiani cerchiamo di migliorare giorno dopo giorno, fare e sviluppare comunità, non lasciare indietro nessuno, preoccuparci e occuparci delle persone più fragili, valorizzare i prodotti della nostra terra, delle nostre cooperative. Sicuramente aver scassinato la nostra bottega non ci aiuta e ci metterà in difficoltà, ma ne usciremo come sempre tutti insieme con molto impegno e con il sorriso! Non siamo tanto dispiaciuti per i soldi rubati…Lo siamo per Maria, Laura e tutti coloro che quotidianamente curano il consorzio e la bottega con la stessa premura di chi cura qualcosa che ama profondamente e che, questa mattina, si sono trovati davanti a tutta questa cattiveria. In questo momento per niente bello, “noi continueremo a fare quello che abbiamo fatto finora. Sia chiaro a tutti».

top