domenica,Ottobre 17 2021

Piano per uccidere il figlio di Gratteri, solidarietà da parte dei consiglieri di opposizione di San Luca

Per Silvaggio, Brugnano e Zoccola: «Quanto accaduto è un filone di un film già visto e rivisto, con l'aggravio di una spiccata determinazione, di una subdola cattiveria e di una bieca tracotanza»

Piano per uccidere il figlio di Gratteri, solidarietà da parte dei consiglieri di opposizione di San Luca

I consiglieri di opposizione del comune di San Luca Silvaggio, Brugnano e Zoccola, hanno espresso concreta solidarietà e sincera vicinanza al procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri. «Il rammarico per quanto accaduto al figlio del magistrato, da sempre impegnato in prima linea nella lotta alla ‘ndrangheta e alla criminalità organizzata, è grande, sentito e fortemente voluto – hanno affermato i 3 consiglieri del gruppo Klaus Davi -.

La nostra è una ferma condanna al vile atto intimidatorio perpetrato nei confronti del giovane figlio. La nostra vicinanza, specie in questo momento, è dovuta così come anche il dovere e l’invito a spronarlo, a non mollare. Quanto accaduto è un filone di un film già visto e rivisto, con l’aggravio di una spiccata determinazione, di una subdola cattiveria e di una bieca tracotanza». I tre consiglieri di minoranza si augurano infine, che «la giustizia faccia il suo corso, portando alla luce i fautori e gli autori di quanto accaduto».

top