lunedì,Giugno 27 2022

Caso Rositani, l’amarezza di Maria Antonietta dopo il rinvio: «Ho paura»

Quella che doveva essere la giornata decisiva con una sentenza a lungo attesa, si è conclusa con l’ennesimo rinvio che lascia adesso l’amaro in bocca

Caso Rositani, l’amarezza di Maria Antonietta dopo il rinvio: «Ho paura»

«Non me l’aspettavo, sinceramente ero sicurissima che oggi ci sarebbe stata la sentenza. Continua ancora questo con lungo calvario, aspettiamo il 17 maggio con la speranza che vada tutto bene. Non ho più parole». Si sente amarezza nelle parole di Maria Antonietta Rositani la donna che da anni attende giustizia dopo che il suo ex marito tentò di ucciderla dandole fuoco. Ma quella che doveva essere la giornata decisiva con una sentenza a lungo attesa, si è conclusa con l’ennesimo rinvio che lascia adesso l’amaro in bocca.

«Ho paura e questa purtroppo ce l’ho a priori della sentenza. Gli anni passano, possono essere dieci, dodici o diciotto ma la paura ci sarà lo stesso. Io oltre ad avere questa paura mi auguro che sia una sentenza giusta per motivare una donna vittima di violenza alla denuncia».

I tempi si allungano dunque, ma resta la rabbia di dover tenere aperta una vicenda giudiziaria che ha già visto Ciro Russo condannato a una pena di 18 anni. «La sentenza è stata rinviata – ha spiegato l’avvocato della Rositani Alessandro Elisa – per eventuali repliche la procura e quel giorno ci sarà l’emissione del dispositivo della sentenza. La difesa ha di fatto rappresentato che c’è stato una consulenza tecnica e che di questa la Corte dovrebbe ora tenere conto».

top