domenica,Settembre 25 2022

Leggero malore per l’arcivescovo Bregantini, è ricoverato al Neuromed

Fu vescovo della diocesi di Locri - Gerace per ben 13 anni, dal 1994 al 2007

Leggero malore per l’arcivescovo Bregantini, è ricoverato al Neuromed

Leggero malore ieri pomeriggio per l’arcivescovo di Campobasso-Bojano, Giancarlo Maria Bregantini. Il prelato, dopo un primo accesso al Pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Campobasso, è stato trasferito in ambulanza al Neuromed di Pozzilli (Isernia) per ulteriori accertamenti. Da quanto si apprende le sue condizioni non destano preoccupazione. Bregantini fu vescovo della diocesi di Locri – Gerace per ben 13 anni, dal 1994 al 2007, dove ha sempre combattuto, con le parole della fede, l’egemonia criminale della ‘ndrangheta.

«Carissimi sacerdoti, diaconi e fedeli tutti, vi comunico che per accertamenti devo ricoverarmi in ospedale, alla Clinica Neuromed. Il motivo è un controllo sanitario necessario, dovuto all’uso di un medicinale che assumo da tanti anni, indispensabile per il cuore. Prendete contatti con il Vicario Generale per le varie urgenze. Si tratta di alcuni giorni, come speriamo. Seguitemi con le vostre preghiere. Grazie, in comunione di intenti, Vostro Pastore». Così, in una lettera inviata ieri al clero e ai fedeli, l’arcivescovo Bregantini, prima del ricovero in ospedale.

top