martedì,Luglio 23 2024

Reggio, la polizia locale traccia il bilancio 2022: 67mila sanzioni e 3 milioni di entrate

Il comandante Zucco annuncia l’arrivo di altre 30 nuove unità. Domani la prima festa regionale

Reggio, la polizia locale traccia il bilancio 2022: 67mila sanzioni e 3 milioni di entrate

La polizia locale reggina traccia un bilancio che vede in primis come obiettivo raggiunto il contrasto all’abbandono dei rifiuti. E i numeri rispetto agli anni passati sono in netto aumento come ha confermato in conferenza stampa il comandante Salvatore Zucco.

Obiettivi raggiunti

«La ciliegina sulla torta di quest’anno è quella relativa alla guerra che abbiamo dichiarato contro l’abbandono dei rifiuti. E abbiamo numeri da capogiro che non abbiamo mai raggiunto. Abbiamo deferito all’autorità giudiziaria oltre 30 persone, accertato oltre 3000 verbali per abbandono di rifiuti e applicato quattro misure cautelari restrittive della libertà personale. Sono numeri ovviamente calati in un contesto di carenza organica come quella del corpo di polizia locale e che danno il sensodi un impegno estremo».

Carenza di personale

Il nodo centrale, invece, continua ad essere la carenza organica che, nel corso del 2023 dovrebbe essere implementata di almeno 30 unità per continuare il percorso di legalità che passa soprattutto dal controllo del tessuto economico.

«Noi riteniamo che l’abusivismo commerciale nelle sue varie sfaccettature sia un cancro che inquina il mercato legittimo». Ma le attività in cantiere riguardano anche il controllo stradale e, soprattutto dei monopattini. Ma la periferia reggina continua ad essere particolarmente attenzionata nonostante i pochi uomini a disposizione.

«Ci sono dei quartieri che sono più pervasi da alcune alcune azioni criminali delittuose. Parliamo di Arghillà come Marconi ma non solo, che necessariamente hanno bisogno di un occhio particolare, di un’attenzione particolare, soprattutto su alcuni reati»

Il bilancio

II bilancio operativo del 2022: «Registriamo nel 2022, nonostante quanto in premessa, una crescita esponenziale di numerose attività operative. Aumentano purtroppo anche gli incidenti stradali che a fronte degli 839 del 2021 tornano a sfondare quota 900; 933 per la precisione comunque in aumento anche rispetto al dato pre covid del 2019 (891).

Una soltanto la vittima in netta diminuzione rispetto allo scorso anno quando erano state 3. Oltre il 10 % dei conducenti dei 345 sinistri con lesioni è risultato in stato di alterazione da ebbrezza alcolica o da sostanze psicotrope. Sul campo della vigilanza stradale, prima vocazione della Polizia Locale per storia e per normativa, si registrano 66329 infrazioni al codice della strada in diminuzione rispetto allo scoro anno di circa il 9%.

I documenti per la circolazione ritirati sono in totale sono 238 dei quali patenti 162 patenti e 77 carte di circolazione. Quasi 200 i sequestri amministravi di veicoli. L’introito di cassa complessivo da sanzioni al Codice della Strada è stato di € 3.082.330,00.

Attività investigativa

Il servizio di polizia stradale si è reso anche parte attiva anche nell’attività investigativa, implementando diverse attività di polizia giudiziaria; per tutte le dieci persone denunciate per presunti incidenti falsi e per tesserini disabili falsificati.

Di particolare rilevanza i servizi massivi notturni, con controlli anti alcol ed antidroga, che hanno consentito di attenzionare con precursori etilometrici e con drug-test 1243 conducenti accertando complessivamente oltre 40 infrazioni per guida in stato di ebbrezza.Il servizio di polizia stradale ha impattato in maniera professionale e sicura le modifiche della viabilità cittadina garantendo un presidio della città al fine di agevolare la fluidità del traffico veicolare.

Trascurabile il contenzioso con un totale di 600 ricorsi avverso gli atti contravvenzionali, pari a meno dell’uno percento di quelli prodotti.
Le aliquote dei servizi operativi hanno svolto numerosissime attività, con outpouts di produttività altrettanto performanti.

Numeri mai raggiunti per la Polizia Giudiziaria, che con 16 arresti, 323 notizie di reato per un totale di 367 persone denunciate ed oltre 170 deleghe di indagine, assurge ad interlocutore privilegiato dell’A.G. per numerose fattispecie di reato; non solo di stretta pertinenza della polizia locale.

Festa del corpo

Durante la conferenza stampa è stata anche presentata la prima festa regionale delle Polizie locali che si terrà, domani mattina, a Reggio Calabria.
Per il sindaco metropolitano facente funzioni «è un orgoglio che, per la prima festa delle Polizie locali, la scelta sia ricaduta sulla nostra città».
Nel sottolineare l’impegno della Polizia Metropolitana, soprattutto, nel comparto ambientale, Versace ha ringraziato «le donne e gli uomini in divisa che, quotidianamente, si spendono per il rispetto della legge, la tutela del territorio e dei cittadini».

Un plauso all’operato degli agenti di polizia locale è arrivato anche dal sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti, che ne ha sottolineato «l’impegno, la dedizione ed il forte spirito di sacrificio». «Rappresentano l’avamposto dell’amministrazione comunale», ha detto ricordando «gli ottimi risultati raggiunti, nell’ultimo anno, in particolar modo nella repressione del fenomeno incivile dell’abbandono dei rifiuti». «Quest’anno – ha concluso – contiamo di implementare il numero del personale di circa 30 unità per cercare di sopperire ad atavici ed insopportabili limiti di organico».

E se il consigliere metropolitano delegato alla Polizia Metropolitana, Salvatore Fuda, ha spiegato come «l’Ente punti a specializzare il corpo sul contrasto ai reati di natura ambientale, tutelando in particolar modo le fiumare ed i corsi d’acqua», l’assessora Palmenta ha evidenziato «la connotazione ancora più sociale che si è voluta dare alla Polizia municipale», ricordando l’organizzazione della Giornata della legalità o l’evento, tenutosi al teatro “Cilea”, rivolto ai giovani per sensibilizzarli sui temi dell’educazione civica e stradale.

Il Dirigente e comandante della Polizia Metropolitana, Francesco Macheda, ha presentato i vari momenti che, nella giornata di domani, aratterizzeranno la Prima festa regionale delle Polizie locali, mentre il comandante Salvatore Zucco si è soffermato sul bilancio delle attività svolte dalla Polizia municipale nell’anno appena trascorso.

La Giornata di domani, dunque, avrà inizio alle ore 9:00 in Piazza Italia con il concentramento delle forze di polizia locali calabresi. A seguire, a Palazzo Alvaro, si terrà il conferimento delle benemerenze regionali. Alle ore 10,45, sul Lungomare, verrà deposta una corona di fiori ai piedi del Monumento ai Caduti di tutte le guerre e verrà celebrato un momento di raccoglimento per i caduti della Polizia locale italiana.

Successivamente, alle ore 11, gli agenti sfileranno lungo il Corso Garibaldi fino a Piazza Duomo dove, all’interno della Cattedrale, l’arcivescovo metropolita di Reggio Calabria-Bova, monsignor Fortunato Morrone, celebrerà una messa solenne.

Articoli correlati

top