venerdì,Febbraio 3 2023

Rapina in villa De Cecco, moglie e figlia chiuse in cucina: svaligiata la cassaforte

Quattro o cinque malviventi, a volto coperto e armi in pugno sono riusciti a fuggire col bottino trafugato dalla cassaforte di famiglia

Rapina in villa De Cecco, moglie e figlia chiuse in cucina: svaligiata la cassaforte

Attimi di terrore, ieri sera, sulle colline di Montesilvano, in provincia di Pescara, durante la rapina nella villa di Saturnino De Cecco, membro della famiglia proprietaria del famoso pastificio.

Sarebbero stati quattro o cinque i malviventi entrati in azione con il volto coperto. Secondo le ricostruzioni delle ultime ore, i banditi hanno minacciato, armi in pugno, la famiglia De Cecco già al cancello di casa. Entrati nell’abitazione i criminali hanno chiuso moglie e figlia dell’imprenditore in cucina, ed hanno costretto l’uomo ad aprire la cassaforte, per poi impossessarsi di gioielli e orologi di pregio e una pistola legalmente detenuta.

I rapinatori dopo una ventina di minuti sono fuggiti con il bottino. I malviventi, secondo le testimonianze, sarebbero stranieri. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Montesilvano, che stanno indagando sulla dinamica e hanno effettuato i rilievi per far luce sull’accaduto.

Articoli correlati

top