lunedì,Febbraio 26 2024

Roby Facchinetti rapinato nella sua villa a Bergamo, pistole puntate e minacce per il cantante dei Pooh

I malviventi, almeno tre, si sono fatti consegnare gioielli, orologi e forse anche denaro

Roby Facchinetti rapinato nella sua villa a Bergamo, pistole puntate e minacce per il cantante dei Pooh

A pochi giorni dalla reunion dei Pooh per la prima serata del festival di Sanremo, Roby Facchinetti, 78 anni, voce e tastierista della band, domenica sera ha subìto nella sua villa a Bergamo una rapina da tre banditi che, pistole in mano, si sono fatti consegnare gioielli, orologi e altri valori e sono fuggiti. A darne notizia è oggi il Corriere della Sera. Con il cantautore in casa c’erano la moglie Giovanna e il figlio Roberto.

I dettagli della vicenda sono ancora coperti dalla riservatezza delle indagini, affidate alla Squadra mobile. «Non è gossip – ha dichiarato al Corriere la figlia di Facchinetti, Giulia, 31 anni – è successa una cosa veramente grave e noi non possiamo dire nulla. Anzi, ci saremmo augurati che la notizia uscisse più avanti, visti gli impegni lavorativi di papà. Psicologicamente non è un momento facile da gestire per lui».

Quando i rapinatori hanno fatto irruzione, il cantautore era in casa con la moglie Giovanna e il figlio Roberto. La banda era composta da almeno tre persone armate, vestite di scuro, con guanti e a volto coperto. Sotto la minaccia delle armi, hanno costretto Facchinetti e i familiari a consegnare gioielli, orologi, non è chiaro se anche denaro. Le indagini non escludono che dietro al colpo possa esserci qualcuno che conosce i Facchinetti o che abbia frequentato per qualche ragione la villa.

top