sabato,Luglio 13 2024

Taurianova, i fratelli Grimaldi e Francesco Inzitari tra i nomi delle vittime innocenti

La celebrazione della giornata della memoria e dell'impegno posticipata per il maltempo

Taurianova, i fratelli Grimaldi e Francesco Inzitari tra i nomi delle vittime innocenti

Rimandata di 24 ore a causa del maltempo, si è svolta a Taurianova la Giornata nazionale dell’impegno e del ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Una seconda edizione molto partecipata, quella organizzata dall’amministrazione comunale nella villa Fava, luogo raggiunto dopo un corteo animato dalle scuole cittadine di ogni ordine e grado.

Presentata dalla giornalista Nadia Macrì, la giornata è servita anche per conoscere importanti novità decise dall’associazione Libera: quest’anno nell’elenco delle vittime innocenti sono entrati i nomi di Francesco Inzitari e dei fratelli Giovanni e Giuseppe Grimaldi, padre e zio dell’assessore Massimo Grimaldi.

Prima della lettura dei nomi, col sottofondo di una musica toccante, hanno preso la parola in tanti: dal sindaco Roy Biasi all’ex parlamentare Angela Napoli, dal referente di Libera all’ex presidente ff della Regione, Nino Spirlì.

Ognuno si è rivolto alle scolaresche per dare il segno di un impegno nuovo, come quello che ha profuso l’assessore Grimaldi che – rimasto orfano a 17 anni durante la faida degli anni Novanta – ha fortemente voluto il riconoscimento dei familiari quali vittime innocenti, risarcendo una memoria privata che diventa una riscrittura storica di quegli anni.

Giovanni e Giuseppe Grimaldi infatti morirono nel cosiddetto “venerdì nero di Taurianova” e sono stati a lungo considerati compartecipi di quel sanguinoso scontro armato, prima di essere considerati – invece – vittime innocenti. 

Articoli correlati

top