martedì,Febbraio 27 2024

‘Ndrangheta in Liguria, chiesti 2 anni per ex consigliere regionale

Alessio Saso è accusato di promesse elettorale con l'aggravante mafiosa nell'ambito dell'inchiesta Maglio 3

‘Ndrangheta in Liguria, chiesti 2 anni per ex consigliere regionale

Il pubblico ministero Marco Zocco ha chiesto la condanna a due anni per Alessio Saso, ex consigliere regionale, accusato di promesse elettorali con l’aggravante mafiosa. Per quella stessa accusa, nel 2020, l’ex
consigliere comunale di Genova Aldo Praticò, difeso dall’avvocato Giuseppe Maria Gallo, ha patteggiato una pena di 18 mesi. La sentenza è prevista per il 13 giugno.

I due politici erano stati indagati nell’ambito dell’inchiesta Maglio 3, che nel 2020 ha visto la conferma delle
condanne per nove boss della ‘ndrangheta. Le loro posizioni erano state stralciate e le indagini erano rimaste ferme. Secondo l’accusa (in un primo momento portata avanti dal pm Alberto Lari, oggi procuratore a Imperia, e ora dal collega Marco Zocco) i due avrebbero incontrato esponenti della comunità calabrese di Imperia durante la campagna elettorale. Tra queste, secondo l’accusa, ci sarebbero stati anche Domenico Gangemi (condannato per mafia in Calabria) e Giuseppe Marcianò, deceduto, condannato nei processo ‘La Svolta’ sulle infiltrazioni mafiose. Saso, difeso dall’avvocato Sabrina Franzone, ha sempre dichiarato di non sapere dei possibili legami dei due con i clan.

Articoli correlati

top