domenica,Giugno 16 2024

Denise Galatà, ragazza bella e intelligente che sorrideva alla vita

I sogni e le speranze della giovane si sono infranti troppo presto, in un'immane tragedia che lascia solo tanto dolore

Denise Galatà, ragazza bella e intelligente che sorrideva alla vita

Denise Galatà aveva solo 19 anni e un’intera vita davanti a sé. Aveva sogni e speranze, come tutte le ragazze della sua età e una famiglia che la adorava. Una giovane donna piena di vita, solare, che sognava un futuro radioso e sempre con il sorriso sulle labbra, ce la descrive chi la conosceva. Ci abbiamo sperato tutti, fino all’ultimo, in una buona notizia, anche se le speranze di ritrovarla viva si facevano ogni ora di più sempre più flebili, finché non è arrivata, come una pugnalata al cuore, la terribile notizia della sua morte.

Adorava le materie scientifiche Denise, e una volta preso il diploma di maturità, tra poco più di un mese, sognava di iscriversi alla Facoltà di Medicina e diventare medico. Tanti sogni infranti, in un istante. Una giornata di divertimento, con i compagni di classe, si è trasformata in quell’istante, in un immane tragedia. Tragedia che ha lasciato tutti attoniti, sconvolti, senza parole. Parole che in casi come questo, sono solo futili, perché il dolore resta e niente può placarlo. Il dolore infinito di due genitori, mamma Barbara e papà Michele, che piangono disperati la scomparsa della loro figlioletta, e di un fratello, Domenico, che non potrà più rivedere il sorriso della sua sorellina, alla quale era profondamente legato.

Il dolore ha travolto anche le due comunità, quella di Rizziconi, dove la giovane viveva, e quella di Polistena, dove Denise frequentava il Liceo “Rechichi”. Da quando ieri si è appresa la notizia, tutti hanno pregato, si sono rifugiati nella fede, senza mai perdere le speranze di ritrovarla viva. Ma purtroppo, le preghiere non sono servite, Denise non ce l’ha fatta e di lei ora, resta solo il ricordo di una ragazza bella e intelligente, che sorrideva alla vita, ignara che quella vita le sarebbe scappata dalle mani troppo presto.

top