domenica,Maggio 19 2024

Denise Galatà, l’autopsia conferma la morte per annegamento

Gli esami sulla diciannovenne sono stati effettuati all'ospedale di Corigliano Rossano su disposizione della Procura della Repubblica di Castrovillari

Denise Galatà, l’autopsia conferma la morte per annegamento

Denise Galatà è morta per annegamento. A confermarlo l’esame autoptico sulla diciannovenne effettuato all’ospedale di Corigliano Rossano su disposizione della Procura della Repubblica di Castrovillari.

Dieci persone indagate nell’inchiesta avviata dalla Procura di Castrovillari sulla morte della studentessa di 19 anni finita martedì scorso nel fiume Lao, a Laino Borgo, sul Pollino, dopo essere stata sbalzata in acqua dal gommone su cui stava facendo rafting insieme a un gruppo di compagni e ad alcuni professori. Tra gli indagati ci sono il sindaco di Laino Borgo, Mariangelina Russo, i responsabili della “Pollino rafting” e sette guide della stessa società. La giovane morta era una studentessa del liceo statale “Rechichi” di Polistena, da alcuni giorni in gita d’istruzione in provincia di Cosenza.

Continua a leggere su Lac

top