sabato,Luglio 13 2024

A Palmi, iniziativa in memoria del bracciante indiano Satnam Singh

L'uomo, non soccorso dopo aver perso un braccio in un incidente sul lavoro, è morto a Latina. Manifestati vicinanza e cordoglio alla moglie e alla famiglia e alla comunità indiana in Italia

A Palmi, iniziativa in memoria del bracciante indiano Satnam Singh

di Giuseppe Mancini – Si è svolta oggi a Palmi un’iniziativa in memoria di Satnam Singh, il bracciante indiano di Latina, di 31 anni, morto dopo non esser stato soccorso a seguito di un incidente sul lavoro per cui aveva perso un braccio.

L’iniziativa di Palmi, partita dal basso e promossa da un gruppo di cittadini, si è svolta nella centrale piazza Municipio.

È stata manifestata vicinanza e cordoglio alla moglie e alla famiglia di SatnamSingh e alla comunità indiana in Italia.

Durante la mattinata sono state stese le coperte della memoria, che ricordano i braccianti morti nella piana di Gioia Tauro, e le donne, gli uomini, i bambini, morti durante le traversate in mare approdati cadaveri a Cutro, a Roccella, come nel Mediterraneo.

È stato quello di oggi un incontro che ha visto una riflessione informale tra presenti. Partendo dal drammatico ricordo di Satnam Singh, «la cui vita poteva e doveva essere salvata attivando quantomeno un senso di solidarietà e di pietà che paiono orami smarriti».

Si è poi ragionato sul sistema della grande distribuzione che schiaccia i lavoratori e i piccoli produttori, costringendo le frange fragili dell’economia a rinunciare irrimediabilmente ai diritti fondamentali. Nella mattinata anche alcune riflessioni in generale sul lavoro sfruttato, e sulla mancanza di diritti. Momenti di grande commozione si sono vissuti anche pensando alle vittime del recente naufragio di Roccella. 

Articoli correlati

top