Con #ioleggoperché, note e parole insieme per un inno alla lettura

L’istituto Catanoso- De Gasperi è fra le 15000 scuole italiane che hanno aderito iniziativa nazionale per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche
L’istituto Catanoso- De Gasperi è fra le 15000 scuole italiane che hanno aderito iniziativa nazionale per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche
Anan Calarco e alcuni studenti dell'istituto Catanoso- De Gasperi

Con #ioleggoperché, note e parole insieme per un inno alla lettura. E anche l’istituto Catanoso- De Gasperi di Reggio Calabria è fra le 15000 scuole italiane che hanno aderito iniziativa nazionale per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche. «A. A. A. Cercasi lettori!» è stato lo slogan dell’iniziativa “Libri in Musica”, contest andato in scena domenica 20 ottobre nella libreria Nuova Ave e presentato dai ragazzi dell’Istituto comprensivo “Catanoso- De Gasperi”. Note e parole per sottolineare la ricchezza e l’importanza della lettura, inserite all’interno della V edizione di #ioleggoperché, una iniziativa nazionale per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche, promossa dall’Associazione Italiana Editori in collaborazione con Miur, Associazione librai italiani e sindacato librai e cartolibrai, Associazione italiana biblioteche, Centro per il libro e la lettura, Confindustria – gruppo tecnico cultura e sviluppo e il supporto di Siae. «Questa è la settimana di #ioleggoperché, la più grande iniziativa dedicata alla lettura – spiega ai presenti Manuela Labate, docente della Scuola Secondaria di Primo grado “De Gasperi” e referente del progetto – Potrete acquistare un libro per arricchire la nostra biblioteca scolastica».

L’istituto reggino è tra le oltre 15.000 scuole su territorio nazionale ad aver aderito alla manifestazione, che quest’anno si avvale anche del patrocinio della presidenza del consiglio dei ministri, del Ministero per i Beni e per le Attività culturali e per il Turismo e, per la prima volta, della Banca d’Italia. Per contribuire basterà effettuare un acquisto, dal 19 al 27 ottobre prossimo, scegliendo tra Nuova Ave, Libreria Amaddeo e L’Isola che non c’è, gemellate con l’Istituto “Catanoso- De Gasperi”. Al termine della campagna, il testimone passerà agli editori, che destineranno un monte libri pari alla donazione dei cittadini calcolata su scala nazionale. Una nobile causa sposata in riva allo Stretto dalle iridescenze musicali della giovane ensemble di arpe della scuola reggina, capitanata dalla professoressa Maria Cristina Caridi e dal contributo di una tromba solista, con l’esecuzione di un’antica melodia bretone e dell’intramontabile “What a wonderful world” di Louis Armstrong. Emozioni regalate alla platea anche dall’attrice Anna Calarco, con la lettura espressiva di brani tratti dall’albo illustrato de “Il Maestro” di Silei- Massi. Una manifestazione che ha visto schierati in prima fila i ragazzi, impegnati a dispensare i loro consigli di lettura, consapevoli del potere taumaturgico dei libri, antidoto per comprendere e cambiare il mondo e ritrovare forse un po’ di felicità.