lunedì,Novembre 30 2020

Deteneva in casa armi e munizioni, torna libero Santo Martino

L'uomo era stato arrestato dai carabinieri dopo una perquisizione. Accolta la testi difensiva dell'avvocato Tuscano

Deteneva in casa armi e munizioni, torna libero Santo Martino

Il Gip presso il Tribunale di Reggio Calabria Antonino Foti, con il parere favorevole della procura, ha revocato la misura dell’obbligo di firma a Santo Martino, del quartiere Archi, difeso di fiducia dall’avvocato Fabio Tuscano.

Martino era stato tratto in arresto dai carabinieri del viale calabria dopo una perquisizione effettuata presso la propria abitazione. I militari nell’occasione ricevevano dal Martino che spontaneamente consegnava loro una pistola con relativo munizionamento. Veniva quindi tratto in arresto e condotto presso la casa circondariale di Reggio Calabria –Arghillà.  All’esito dell’interrogatorio il Gip stante l’atteggiamento collaborativo del Martino accoglieva la richiesta della difesa disponendo gli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Successivamente, veniva applicata la misura più blanda dell’obbligo di firma. All’esito della chiusura indagini e degli accertamenti tecnici irripetibili sull’arma e sui bossoli risultati negativi, il difensore presentava ulteriore istanza di revoca della residua misura ancora gravante su Martino. Il Gip con il parere favorevole della procura accoglieva le argomentazioni difensivi revocando la misura e disponendo la rimessione in libertà.