domenica,Novembre 29 2020

Musei vuoti e centri commerciali pieni. Un flop la giornata della cultura

Bilancio negativo per l'iniziativa che dava la possibilità di visitare gratuitamente aree e mostre di interesse storico-culturale cittadine

Musei vuoti e centri commerciali pieni. Un flop la giornata della cultura

Musei vuoti e centri commerciali pieni. Alla cultura i reggini hanno preferito buttare un occhio alle vetrine allestite a festa nel primo vero weekend di shopping natalizio. E così la giornata regionale dei musei in riva allo Stretto ha registrato una falsa partenza. In mattinata pochi, pochissimi i visitatori all’interno delle aree espositive della città, tra l’altro ad ingresso gratuito. Un flop inaspettato che non ha fatto certo bene all’iniziativa, promossa dall’Assessore alla Valorizzazione del Patrimonio culturale del Comune di Reggio Calabria Irene Calabrò, e dal Direttore conservatore del Museo diocesano Lucia Lojacono, che insieme hanno deciso di aderire alla Giornata regionale dei Musei comunicando congiuntamente le attività organizzate presso i siti di loro gestione e competenza.

Una tendenza che parla chiaro e che deve far riflettere, non nuova a queste latitudini. Lo scarso interesse verso appuntamenti culturali è ormai consuetudine nel meridione d’Italia. E anche stavolta agli sconti dei musei, più di qualcuno ha preferito quelli di corso Garibaldi.