“Happy Run for Christmas”: raccolti 4000 euro per aiutare la disabilità

Successo per la terza edizione della manifestazione organizzata da Giusy Versace per i fondi a favore dell’acquisto di ausili evoluti e protesi da donare a chi vuole iniziare a fare sport
Successo per la terza edizione della manifestazione organizzata da Giusy Versace per i fondi a favore dell’acquisto di ausili evoluti e protesi da donare a chi vuole iniziare a fare sport

Ben 4000 mila euro raccolti per aiutare la disabilità! “Non lasciamoli soli. Aiutiamoli ad uscire di casa!” con questo slogan l’atleta paralimpica reggina Giusy Versace inventò nel 2011 la “Happy Run”, una manifestazione a carattere solidale che negli anni si spostò di calendario da settembre a dicembre, diventando così un appuntamento natalizio, conservandone sempre il fine ultimo ovvero coinvolgere le persone con disabilità, dimostrare loro che lo sport è una forma di terapia, e allo stesso tempo raccogliere fondi per fornire ausili evoluti e protesi sportive.

E così, anche questa terza edizione andata lo scorso sabato sul Lungomare Falcomatà di Reggio Calabria non ha tradito le attese. In 600 si sono presentati ai nastri di partenza e tra loro anche molte persone con disabilità. Un lungo serpentone, colorato dai cappellini rossi di Babbo Natale indossati dai partecipanti e animato dalla vivacità di famiglie, bambini, amici a 4 zampe e runners, ha invaso d’entusiasmo il Lungomare di Reggio Calabria e poi una lunga festa piena di musica e divertimento ha animato il Piazzale Lido fino a sera. Sul palco si sono alternati i cantanti Daniele Stefani, Jo Squillo e Alma Manera.

«Quest’anno organizzare HappyRun è stato più faticoso del solito – ha commentato Giusy Versace – ma siamo riusciti a regalare una giornata di sport e di festa. Ringrazio soprattutto i tanti volontari e le numerose scuole presenti. Ho apprezzato molto anche l’aiuto degli scout che hanno voluto dare una mano operativa. La città ha risposto anche se il sabato è una giornata lavorativa. In tanti, non potendo partecipare all’evento, hanno voluto acquistare il pacco gara per dare comunque un contributo prezioso all’iniziativa. Il sole e la temperatura mite sono stati la ciliegina sulla torta. Ammetto di essermi emozionata nel ricordare l’amico Giacomo alla partenza.. Ci manca molto, ma il suo ricordo, rafforzato da una bandiera con il suo nome, lo ha fatto sentire vicino a noi per tutti i 4km. L’anno scorso avevamo promesso di devolvere il ricavato per l’acquisto di una protesi da donare a Marco, un ragazzo di Palmi che sta ancora seguendo un percorso riabilitativo per imparare a camminare. Appena sarà pronto, provvederemo a donare la protesi da corsa e mantenere l’impegno preso. Per la raccolta di quest’anno, invece, dobbiamo ancora decidere a chi destinare i fondi ma, come nostra consuetudine, renderemo noto alla città come verranno destinati i fondi».

La corsa-camminata di 4 km è partita alle 16.30 e il più veloce è stato il diciannovenne Pasquale Praticò. In campo femminile ha tagliato per prima il traguardo la diciottenne Beatrice Polimeni, mentre il più giovane al traguardo è stato Manuel di 8 anni e il cagnolino più veloce “Ben” di Maurizio Cento. Premi speciali sono stati conferiti all’atleta paralimpico di Somma Vesuviana Claudio De Vivo, che ha corso con una protesi alla gamba, e la mezzofondista master Grazia Toma premiata per la sua fedeltà alla manifestazione e che ha ricevuto una creazione unica realizzata da Graziella Citroni gioielli.

Ai nastri di partenza c’era quest’anno anche il lametino Gennaro De Fazio. La sua storia di resilienza ha fatto emozionare un po’ tutti: affetto da sclerosi multipla dopo 15 giorni di coma, i medici lo davano spacciato. E invece Gennaro si è risvegliato, ha recuperato le sue condizioni fisiche al punto da partecipare lo scorso maggio alla “100km del Passatore” e sabato essere al via della Happy Run, assieme all’amico Ruggero Scarcella. La Happy Run For Christmas è stata anche l’occasione per premiare i vincitori del concorso “Chi non ride è fuori moda”, il contest organizzato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Reggio Calabria e nato dalla volontà di ricordare Giacomo Battaglia, il comico scomparso prematuramente che sin dalla prima edizione è stato il volto e la voce di questo evento. La giuria è stata presieduta proprio da Gigi Miseferi, il compagno di ironia e risate del duo “Miseferi-Battaglia”. Nella categoria “Miglior cortometraggio” si è aggiudicato il premio l’Istituto Comprensivo Alvaro Gebbione; nella categoria “Miglior Regia” ha vinto l’Istituto Tecnico Economico R.Piria-G.Ferraris/A.Da Empoli mentre in quella “Rivelazione attore/attrice” il premio è andato all’Istituto di Istruzione Superiore “A. Righi”. I premi sono stati consegnati dal regista e attore Sebastiano Rizzo, candidato nella cinquina dei “David di Donatello” nel 2018, in questi giorni a Reggio per un laboratorio di recitazione.
I vincitori hanno ricevuto anche biglietti omaggio per l’omonima rassegna teatrale “Chi non ride è fuori moda” promossa dall’Officina dell’Arte di Giuseppe Piromalli, in programma al teatro Cilea di Reggio. La Happy Run for Christmas ha raccolto circa 4.000 euro, grazie alla vendita di 800 pacchi gara.