L’estro poliedrico di Ugo d’Ambrosi in mostra a Palazzo Alvaro

Le opere dell'artista reggino di origini campane nel contesto delle celebrazioni per l’anniversario della scomparsa del compianto sindaco Italo Falcomatà
Le opere dell'artista reggino di origini campane nel contesto delle celebrazioni per l’anniversario della scomparsa del compianto sindaco Italo Falcomatà

“La pittura che fa tacere tutti i linguaggi” le suggestive parole usate da Rosetta Neto Falcomatà per introdurre la mostra del Maestro Ugo d’Ambrosi, ospitata presso la Sala Boccioni di Palazzo Alvaro.

Ieri il taglio del nastro, preceduto da un momento introduttivo e dai saluti del sindaco Giuseppe Falcomatà. Il secondo momento artistico, nel contesto delle celebrazioni per l’anniversario della scomparsa del compianto sindaco Italo, organizzate dalla Fondazione Falcomatà, è dedicato all’arte pittorica.

Il prossimo evento, che chiuderà il ciclo di incontri, è dedicato alla poesia, con la presentazione della raccolta “Quinta dimensione” di Corrado Calabrò, e si terrà sabato 14 dicembre, alle ore 18, in Sala Perri di Palazzo Alvaro.