martedì,Luglio 27 2021

Il polo scolastico “Virgilio” di Locri orgoglio del Sud Italia

La soddisfazione del sindaco di Locri per il risultato ottenuto come "scuola esempio positivo" al Miur. Il ringraziamento del primo cittadino a tutta la squadra

Il polo scolastico “Virgilio” di Locri orgoglio del Sud Italia

«Il 16 dicembre 2019 è una data importante e una nuova ed entusiasmante pagina per Locri». Così esordisce orgogliosamente il primo cittadino di Locri, Giovanni Calabrese che – dopo aver concluso la cerimonia di presentazione al Miur dei “Piani BEI per l’edilizia scolastica” esprime tutte la sua soddisfazione per un evento positivo che lancia Locri tra le big d’Italia sul tema dell’edilizia scolastica con l’esempio della scuola dell’infanzia “Virgilio”.

Dopo l’importante qualificato e riconoscimento di Legambiente e del Sole 24 ore, al Ministero della Pubblica Istruzione, nel corso della presentazione dei “Piani BEI (la Banca Europea per gli Investimenti) per l’edilizia scolastica «ho avuto l’onore – afferma il sindaco – di presentare al Ministro Lorenzo Fioramonti e al Viceministro Anna Ascani il progetto della Scuola dell’Infanzia” “Virgilio” che è stato scelto insieme ad altri cinque in tutta Italia come “Scuola esempio positivo” dal punto di vista dell’edilizia scolastica, quale scuola sicura, innovativa e sostenibile. Quasi 9.000 gli interventi in tutta Italia, per un investimento complessivo di circa 5,4 miliardi. Cinquemila circa i cantieri già chiusi o in via di chiusura. I progetti presentati riguardano l’adeguamento sismico, la messa in sicurezza e la manutenzione degli edifici. Ma anche scuole nuove su tutto il territorio nazionale con aule all’avanguardia, laboratori innovativi, istituti ad efficientamento energetico. Presenti i vertici della BEI, di Cassa Depositi e Prestiti e il vicepresidente della Regione Calabria Francesco Russo e il Coordinatore Campania e Calabria della Task Force per l’Edilizia Scolastica, Pasquale Cioffi.

In una presentazione di 79 slide si è illustrato il progetto e trasmesso l’orgoglio della nostra Città ed il desiderio di riscatto partendo dalla vita dei nostri bimbi più piccoli.

Ringrazio di cuore gli amministratori della città di Locri – prosegue il sindaco – che con me hanno creduto in questa idea rivoluzionaria e chi ci ha dato la possibilità di realizzarla. Grazie ancora alla Struttura di monitoraggio che con il coordinatore Pasquale Cioffi e il dottor Pierucci della BEI hanno visitato la nostra scuola, verificato e infine premiato il nostro progetto. Grazie all’architetto Cosimo Varacalli della Regione Calabria che in questi anni ci ha supportato con grande disponibilità e competenza svolgendo un eloquente lavoro per tutta la Calabria. Grazie infine alla struttura tecnica comunale con il segretario Domenico Libero Scuglia, Nicola Tucci, Vincenzo Orlando e Mario Monteleone, Marco Alecci e tutti i dipendenti comunali che a vario titolo hanno collaborato e contribuito all’iter amministrativo della “Scuola più bella e sicura d’Italia” .

Grazie al direttore dei lavori e progettista Francesco Disanto e ai collaudatori Clementina Parretta e Domenico Tripodi. Grazie a chi ha realizzato l’opera Marcello Cesario, Francesco Cesario, Marco Cautela. Grazie agli insegnanti che con la loro didattica impreziosiscono la struttura e vivono in un ambiente accogliente e sicuro insieme ai bambini,

Siamo consapevoli che c’è molto da fare e seguendo le giuste direttive progettando e credendo seriamente in un possibile sviluppo per il nostro territorio, sono certo che questi traguardi si raggiungeranno ancora, lavorando su altri piani d’intervento e investimento utili alle nostre scuole, luoghi di crescita e cultura per i nostri ragazzi.

Dopo una bellissima ed esaltante mattinata, dico grazie di cuore ai cittadini di Locri che ci hanno dato e continuano a darci fiducia dandoci la possibilità di costruire giorno dopo giorno la città del futuro».

Articoli correlati

top