Gerace, riapertura del nuovo anno didattico: il Comune fa il punto coi rappresentanti della scuola

L'amministrazione comunale ha già fornito delle importanti soluzioni che riguardano la messa in sicurezza degli studenti, dei docenti e di tutto il personale
L'amministrazione comunale ha già fornito delle importanti soluzioni che riguardano la messa in sicurezza degli studenti, dei docenti e di tutto il personale
Gerace

L’organizzazione delle strutture scolastiche in conformità delle disposizioni ministeriali post-covid 19, in vista della riapertura del nuovo anno didattico è stata al centro di un importante incontro, che si è tenuto nei giorni scorsi, tra il Sindaco della Città di Gerace Giuseppe Pezzimenti, i Consiglieri Comunali Rudy Lizzi, Michele Orlando e Giuseppe Lacopo, coadiuvati dal responsabile del Settore Tecnico Manutentivo e Vigilanza geom. Domenico Romeo, con i rappresentanti dell’Istituto Scolastico, il Vice Preside Ferdinando Pedullà e la collaboratrice della presidenza Debora Lizzi, con la presenza di Giuseppe Cusato rappresentante del Consiglio di Istituto dei Genitori.

L’Amministrazione Comunale di Gerace si è resa immediatamente disponibile ad ascoltare le richieste provenienti dai rappresentanti scolastici al fine di consentire alla ripresa delle lezioni, previste per fine settembre, partendo dal numero degli alunni iscritti e dalle strutture presenti sul territorio, con l’obiettivo di favorire la messa a disposizione di strutture e spazi da utilizzare in conformità alle esigenze dei docenti ma anche delle famiglie degli studenti.

Per quanto è stato al momento evidenziato nel corso dell’incontro l’Amministrazione Comunale ha già fornito delle importanti soluzioni che riguardano la messa in sicurezza degli studenti, dei docenti e di tutto il personale scolastico, con le necessarie precauzioni relative al distanziamento e alla sanificazione, in ambienti che si prestano a poter ospitare tutti gli alunni nelle strutture comunali.

«Siamo soddisfatti dell’incontro che si è svolto in un clima di assoluta collaborazione», ha dichiarato il Sindaco della Città di Gerace Giuseppe Pezzimenti, che ha aggiunto: «In questo momento di assoluta emergenza nazionale stiamo procedendo con la massima attenzione per rendere fruibili le strutture scolastiche alla riapertura del nuovo anno, procedendo con prontezza e con un’attenta valutazione delle esigenze che ci sono state finora rappresentate. Il nostro obiettivo è quello di poter consentire ai nostri studenti, alle loro famiglie, ai docenti e al personale che lavora nella scuola, di ricominciare il percorso formativo e lavorativo nel rispetto della sicurezza». «Si procederà con delle soluzioni condivise dettate dalle contingenze del momento – ha concluso sul punto il Sindaco Pezzimenti – anche se il nostro obiettivo, in un contesto di socialità e razionalizzazione dei servizi, è quello di creare un unico polo scolastico della Città di Gerace».

Nel frattempo l’Amministrazione Comunale di Gerace ricorda l’attivazione di un percorso di messa in sicurezza degli edifici scolastici presenti sul territorio. Nelle scorse settimane si è dato atto dell’inizio dei lavori di adeguamento sismico dell’edificio che ospita la Scuola Media Statale di Via Largo Piana di Gerace.
A seguito della determinazione della Stazione Unica Appaltante Metropolitana di Reggio Calabria il Responsabile del Settore Tecnico della Città di Gerace, geom. Domenico Romeo, ha siglato il contratto con la ditta aggiudicataria dei lavori per l’importo di € 222.357,94 oltre IVA.

Nei giorni scorsi il geom. Domenico Romeo ha firmato un altro contratto che riguarda, nello specifico, la “Ristrutturazione straordinaria scuola località Zomino, c.da Vene”, per l’importo complessivo di € 368.934,00 comprensivo degli oneri per la sicurezza, oltre IVA nella misura di legge. In questo caso l’appaltatore si obbliga ad ultimare i lavori entro il termine di 210 giorni naturali consecutivi decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. L’Ufficio Tecnico Comunale, per come fortemente voluto dall’Amministrazione di via Sottoprefettura, ha predisposto una comunicazione alle ditte appaltatrici affinché lavorino su più turni e possano, così, consegnare i lavori nel più breve tempo possibile.