venerdì,Ottobre 23 2020

Reggio Calabria, al Planetario un concorso in memoria di Olga Panuccio

La piccola vittima di una feroce aggressione insieme con i suoi genitori e deceduta nel 2008

Reggio Calabria, al Planetario un concorso in memoria di Olga Panuccio

Il Planetarium Pythagoras – Sez. Calabria Società Astronomica Italiana, il Ministero dell’Istruzione-Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione, nell’ambito del Protocollo d’Intesa MIUR/SAIT, la Città Metropolitana di Reggio Calabria indicono la XIII Edizione del concorso nazionale “In memoria di Olga: la vita oltre”.

Il concorso fu istituito nel maggio 2008 per ricordare la piccola Olga Panuccio, vittima di una feroce aggressione insieme con i suoi genitori e deceduta il 1° aprile 2008. Attraverso il ricordo di Olga Panuccio, l’iniziativa intende ricordare tutti i bambini a cui è stata negata la possibilità di un sereno avvenire.

Il concorso, ad oggi l’unico, è indirizzato agli alunni della scuola dell’infanzia e del primo ciclo, per sollecitarli all’osservazione del cielo notturno e all’elaborazione di una personale riflessione, che si traduca in una pagina scritta o in una elaborazione grafica, nella considerazione che il cielo stellato sia il luogo che idealmente accoglie ogni bimbo scomparso.

Il concorso è articolato in due sezioni: Disegno, con tema “Disegnate il Cielo”, e Composizione letteraria con tema “Raccontate il Cielo”. Alla scuola dell’infanzia è riservata la sezione Disegno.