sabato,Ottobre 31 2020

Università Mediterranea, Manganaro presidente dell’Associazione italiana dei professori di diritto amministrativo

Per la prima volta un docente del Mezzogiorno viene eletto presidente della prestigiosa Associazione: traguardo raggiunto con un ampio consenso, ottenendo 105 voti su 113 votanti

Università Mediterranea, Manganaro presidente dell’Associazione italiana dei professori di diritto amministrativo

Per la prima volta un docente del Mezzogiorno viene eletto presidente della prestigiosa Associazione italiana dei professori di diritto amministrativo, a cui partecipano i docenti ordinari di tutte le Università italiane. Il prof. Francesco Manganaro, ordinario di Diritto amministrativo presso il Dipartimento DiGiES dell’Università Mediterranea, raggiunge questo eccellente traguardo con un ampio consenso, ottenendo 105 voti su 113 votanti. Succede nella carica ad autorevoli colleghi della materia come Sabino Cassese, Mimmo Sorace, Fabio Merusi, Guido Greco, Maria Alessandra Sandulli, Carla Barbati, ex presidente del CUN.

L’ampio consenso registrato sul nome del candidato dimostra che ha ottenuto i voti dei professori di tutte le Università, superando distinzioni territoriali ed appartenenze alle diverse scuole giuridiche. Il professore Manganaro è ordinario di Diritto amministrativo dal 2001 ed è stato Direttore del Dipartimento di eccellenza DiGiES dal 2015 al 2018. Insegna Diritto amministrativo e Diritto degli enti locali, anche presso la Scuola per le professioni legali.

E’ docente ordinario della prestigiosa Scuola di specializzazione sull’amministrazione pubblica dell’Università di Bologna (SPISA). E’ responsabile scientifico di numerosi Master e corsi di formazione. Ha svolto attività di insegnamento e di ricerca in varie Università italiane ed estere, tra cui le Università di Parigi 1 – Sorbona, Santiago de Compostela, La Plata, Granada, Curitiba. Presidente dell’Associazione italo – argentina dei professori di Diritto ammini­strativo e componente del Comitato italo-francese. Responsabile scientifico di collane editoriali e di riviste giuridiche, ha una vasta produzione scientifica su temi di diritto pubblico ed amministrativo.