venerdì,Maggio 14 2021

Cittanova, i quattro anni della scuola di recitazione

La struttura nata nel 2017 con l'intento di divenire la più importante struttura formativa dell'intera regione

Cittanova, i quattro anni della scuola di recitazione

La SRC – Scuola di Recitazione della Calabria, ideata e diretta da Walter Cordopatri e coordinata da Giorgio Colangeli, nasce a gennaio del 2017, da un’iniziativa dell’Associazione Culturale Prosopon, con l’intento di divenire la più importante struttura formativa dell’intera Regione, dedicata totalmente all’arte della recitazione. Realtà unica e fiore all’occhiello di tutto il territorio, viene patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Cittanova, che assegna gratuitamente la sede presso il Polo Solidale “F. Vinci” e, successivamente, presso la struttura dell’ex Museo Civico di Cittanova, nella Strada Provinciale 1 di Gioia Tauro e Locri, 98, ove attualmente opera.

Sono adesso quattro anni, pieni di attività, in cui collaborazioni importanti hanno permesso agli allievi e alla scuola stessa di crescere; come, ad esempio, quella con il Giffoni Film Festival, il più importante festival di cinema per ragazzi, fondato e diretto da Claudio Gubitosi. Ma anche con la Scuola ArtEZ di Zwolle (Olanda), che ha regalato un’opportunità unica di scambio culturale, portando i ragazzi a confrontarsi con realtà di territori diversi e stimolanti.

Durante questi difficili mesi, inoltre, la SRC ha garantito il proseguimento dell’attività formativa, dapprima in loco, rispettando scrupolosamente tutte le misure anti-Covid, e, successivamente, spostando su piattaforma online le attività didattiche; come anche le Audizioni, che hanno portato nuovi allievi per la MasterClass del Triennio 2021-2023. Un traguardo inaspettato in un periodo che ha fatto tanta paura, come questo.

Tutto ciò nell’attesa che si possa finalmente riaprire le porte della Scuola, e non solo. Il progetto SRC-Earth, in “esclusiva nazionale”, di didattica all’aperto, di studio, immersi nei nostri magnifici territori, completerà e darà quel tocco di straordinarietà che solo la Scuola di Recitazione della Calabria riesce a garantire.

La scuola, in quattro anni di attività, ha investito approssimativamente 400.000 euro, corrispondenti al 93% degli introiti complessivi, raggiungendo numeri e obiettivi incredibili: 400 allievi complessivi, 15 allievi trasferiti a Cittanova (da fuori regione o provincia), 25 docenti altamente qualificati con relative discipline, percorso accademico triennale, percorso laboratoriale con classi suddivise per fascia d’età. Il tutto concretizzato in: dimostrazioni artistiche, produzioni teatrali, produzioni cinematografiche (di cui una presentata a Giffoni), scambi culturali, workshop con noti artisti di livello, incontri con professionisti di fama nazionale e interna, eventi… Non da ultimo, importanti anche gli obiettivi artistici raggiunti dagli allievi, come la partecipazione a film e cortometraggi prodotti in casa, ma anche di produzioni di respiro nazionale come Rai, Sky, Amazon Prime e non solo…

Walter Cordopatri, Direttore della Scuola, ci tiene a rassicurare tutti, esprimendo parole di conforto e speranza: «Per questo quarto compleanno, è vero, i festeggiamenti avverranno solo online, ma siamo fiduciosi che presto un abbraccio collettivo ci riporterà tutti sul palcoscenico della vita a dare il meglio di noi stessi, in una performance di sicuro successo. Allora, in bocca al lupo a questa scuola, che ha dato un’opportunità inimmaginabile a questa terra, gremita di ragazzi, ricchi di talento e che un domani potranno dire: grazie Calabria, grazie SRC. La SRC è anche sinonimo di resistenza. Abbiamo investito da quattro anni tantissimo in formazione e cultura. Non abbiamo mai fatto mancare 1 ora di lezione agli allievi. Questo è il nostro mondo, questa è la nostra Scuola. Un ringraziamento speciale, quindi, va dato all’Amministrazione Comunale, al Giffoni Film Festival, e a tutti i collaboratori che danno un grande contributo affinché questo sogno, ogni giorno, si realizzi. Diventerà ancora più grande se riusciremo a ottenere il sostegno delle istituzioni regionali e ministeriali. Noi siamo arrivati fin qui e ora vogliamo continuare a tutti i costi, contro ogni difficoltà».

Articoli correlati

top