venerdì,Aprile 16 2021

Torneo di Debate, secondo posto nazionale per la squadra del Liceo “Nostro” di Villa San Giovanni

Soddisfatta la dirigente scolastica Maristella Spezzano: «La scuola non si è fermata e grazie all’innovazione digitale riesce a superare vincoli spaziali e temporali»

Torneo di Debate, secondo posto nazionale per la squadra del Liceo “Nostro” di Villa San Giovanni

Secondo posto al torneo nazionale di Debate per la squadra del Liceo “Nostro” di Villa San Giovanni. Denominata “Epistème/Doxa”, la squadra, formata dagli studenti Silvia Abruzzini, Antonella Aricò, Pierpaolo Carpinelli, Cosimo Cicco e Maria Panuccio delle classi 4° C del Liceo Classico e 4° H del Liceo Scientifico, ha disputato la finale nazionale contro la squadra GLS del Liceo Marinelli di Udine, sulla mozione “Ci sono cose che non possiamo conoscere”, posizionandosi al secondo posto nel primo “Torneo di Debate disciplinare e internazionale -Sezione Filosofia”, organizzato dall’Accademia di argomentazione e Debate del Friuli Venezia Giulia (DeAFVGA), tenutosi on line il 26 e 27 marzo scorsi.

«Abbiamo colto l’offerta di un processo di apprendimento più dinamico, promosso dalla dirigente del nostro Liceo, e siamo soddisfatti – ha affermato Cosimo Cicco, uno degli speaker della squadra – perché l’attività si è rivelata molto utile nello sviluppo delle nostre competenze interpersonali e comunicative. Abbiamo vissuto con entusiasmo e passione una due giorni in gara, insieme a studenti di scuole superiori provenienti da varie parti dell’Italia; questa esperienza ci ha permesso di consolidare le nostre capacità di lavorare in gruppo ed è stata emozionante e intensa, anche perché sia nella fase della semifinale e sia della finale abbiamo dovuto preparare il tema nell’ora antecedente l’inizio del dibattito e senza l’ausilio di alcun mezzo tecnologico. Ci siamo messi in gioco e siamo molto contenti del risultato».

Molto soddisfatta la dirigente scolastica Maristella Spezzano, che si è complimentata con gli studenti e con la coach Monica Nucera. «I ragazzi – ha commentato – hanno accolto con entusiasmo questa metodologia didattica di apprendimento attivo del Debate e si erano fatti notare con delle performance nel corso di eventi scolastici come la Giornata mondiale della lingua greca e il Dantedì, riscuotendo consensi e apprezzamenti unanimi e ora, con il riconoscimento del secondo posto nazionale, rendono orgogliosa tutta la comunità scolastica del Liceo villese. Un ottimo risultato a livello nazionale, ancor più significativo se si considera che, a causa dell’emergenza sanitaria, il Torneo, come altre attività progettuali, gare, concorsi, olimpiadi, è stato svolto on line e ha permesso un confronto didattico e culturale di alto livello. La Scuola non si è fermata – ha concluso – grazie all’innovazione digitale riesce a superare vincoli spaziali e temporali e a rispondere alle sfide della società della conoscenza».

top