domenica,Ottobre 17 2021

Balenando in Burrasca Reading Festival per le Giornate Europee del Patrimonio

Sabato 25 settembre, al Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri, celebrerà le Giornate Europee del Patrimonio, il più atteso e partecipato appuntamento culturale europeo

Balenando in Burrasca Reading Festival per le Giornate Europee del Patrimonio

Si è conclusa ad agosto la II edizione del Balenando in Burrasca Reading Festival con un consenso davvero straordinario di critica e pubblico; il festival inizialmente previsto per aprile 2020, a causa del Covid è stato poi riprogrammato a ottobre e infine realizzato l’anno successivo.

La III Edizione, motivo pandemia, era stata completamente cancellata ma nonostante questo, l’Associazione Adexo che da anni è impegnata nel settore della cultura e dell’inclusione sociale ha voluto fortemente mettere assieme forze e passione. In quest’ottica il festival riparte davvero alla grande con un appuntamento che, con il suo prestigio, restituisce forza e fiducia all’instancabile staff.

Sabato 25 settembre, al Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri, celebrerà le Giornate Europee del Patrimonio, il più atteso e partecipato appuntamento culturale europeo, e lo fa alle ore 18.30 con

“Le voci delle donne di Omero” performance reading di e con Katia Colica (testi e voce) Antonio Aprile (basso elettrico e synth). Partendo dal Mito, la performance ripercorre le sensazioni vissute dai personaggi femminili della Grecia Classica. Legate da un unico percorso, dee o umane, mortali o immortali, le figure che prendono forma raccontando in prima persona il loro punto di vista. La narrazione si snoda in un percorso che ha l’intento di trasmettere una visione aperta su quelli che sono i temi più sensibili della società contemporanea.

Lo spettacolo sarà all’interno di una due giorni che vede un coinvolgente programma che esalta il tema di quest’anno: “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi!”, una riflessione sulla partecipazione al patrimonio culturale estesa a tutti i cittadini.

Un’occasione davvero unica per scoprire la magnifica bellezza di un luogo magico che negli ultimi mesi ha prodotto un’impennata di visite realizzando una stagione estiva eccellente e partecipatissima.

Di seguito il programma completo:

25 settembre 2021

– Location: Complesso Museale del Casino Macrì

ore 17.00 “Inclusione è partecipazione!” Introduce: Elena Trunfio, Direttrice del Parco Archeologico Nazionale di Locri. A seguire: Narrazione guidata del Complesso Museale del Casino Macrì a cura dell’archeologa Margherita Milanesio

ore 18.30 “Le voci delle donne di Omero” performance reading di e con Katia Colica (testi e voce) Antonio Aprile (basso elettrico e synth). Partendo dal Mito, la performance ripercorre le sensazioni vissute dai personaggi femminili della Grecia Classica. Legate da un unico percorso, dee o umane, mortali o immortali, le figure che prendono forma raccontando in prima persona il loro punto di vista.

La narrazione si snoda in un percorso che ha l’intento di trasmettere una visione aperta su quelli che sono i temi più sensibili della società contemporanea. Evento realizzato nell’ambito della terza edizione del “ ” promosso dall’Associazione Adexo con il patrocinio del Comune di Reggio Calabria e della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

-Location: Museo del Territorio di Palazzo Nieddu

dalle ore 20.00 alle ore 23.00

Apertura straordinaria serale

Gli eventi delle ore 17.00 e delle ore 18.30 sono a numero chiuso e prenotazione obbligatoria telefonica al numero 334.6126386 e si svolgono al solo costo del biglietto di ingresso al Parco.

Per informazioni e prenotazioni chiamare al numero 334.6126386.

È necessario esibire all’ingresso il Green Pass o la certificazione equipollente.

Il 26 settembre invece, oltre alla consueta visita agli scavi archeologici e al Complesso Museale del Casino Macrì, è in programma l’apertura straordinaria del Teatro Greco Romano, dalle ore 16.00 alle ore 20.00.

top