venerdì,Ottobre 22 2021

RHEGION, LE VIE DELLA STORIA | Percorrendo Via Raffaele Piria

Fu un chimico insigne, per come giustamente sottolinea la bella targa toponomastica in marmo recentemente installata sulla facciata dell’edificio scolastico

RHEGION, LE VIE DELLA STORIA | Percorrendo Via Raffaele Piria

di Giuseppe CantarellaVia Raffaele Piria è una delle più corte strade del centro cittadino: si sviluppa, infatti, per una settantina di metri, fra Via del Plebiscito e Via Diego Vitrioli, fra l’isolato 318 dove sorge l’edificio dell’Istituto Tecnico Economico “Raffaele Piria” e l’isolato 317 che ospita gli uffici dell’Agenzia delle Entrate (Intendenza di Finanza).

Una strada piccolissima che però è intitolata ad un personaggio di grandissima importanza: Raffaele Piria (22.8.1814 – 18.7.1865) fu un chimico insigne, per come giustamente sottolinea la bella targa toponomastica in marmo recentemente installata sulla facciata dell’edificio scolastico.

Piria, infatti, è passato alla storia della scienza medica per essere stato lo scopritore della Salicina, la sostanza che viene considerata il precursore dell’Acido acetilsalicilico, la molecola che è alla base del comune ed importante farmaco denominato “Aspirina”, il cui brevetto è in mano alla multinazionale farmaceutica tedesca Bayer.

Nell’Aula Magna dell’Istituto Scolastico intitolato all’illustre personaggio viene conservata la scrivania dove egli effettuava i suoi esperimenti, oltre ad un meraviglioso busto, opera di Rocco Larussa.

top