lunedì,Agosto 15 2022

Musica, dopo 20 mesi riapre il sipario del teatro “Cilea” sulle note di Bellini e Doninzetti

L’organizzazione è a cura dell’Accademia di Musica, Lettere e Arti Senocrito, con sede a Locri, che da anni promuove la musica, in particolare il genere classico, su tutto il territorio calabrese

Musica, dopo 20 mesi riapre il sipario del teatro “Cilea” sulle note di Bellini e Doninzetti

Venerdì 3 dicembre il Teatro “Francesco Cilea” di Reggio Calabria riaprirà le porte al pubblico dopo il blocco imposto dalla pandemia, con un evento caratterizzato dalla prima esecuzione assoluta di numerose pagine tratte dal repertorio vocale da camera di due celebri compositori italiani che hanno portato il “bel canto” ad essere conosciuto in tutto il mondo: Vincenzo Bellini e Gaetano Donizetti.

L’organizzazione è a cura dell’Accademia di Musica, Lettere e Arti Senocrito, con sede a Locri, che da anni promuove la musica, in particolare il genere classico, su tutto il territorio calabrese, con alle spalle convegni, seminari e concerti di rilevanza internazionale, sotto la guida del M° Saverio Varacalli e la direzione artistica del M° Loredana Pelle. Alla direzione musicale dell’evento figura il M° Alessandro Tirotta, bacchetta e solista dalla carriera prestigiosa, che per l’occasione dirigerà la “Senocrito Festival Orchestra”, nonchè autore autore delle orchestrazioni, edite dalla EMW di Milano ed eseguite per la prima volta in pubblico il 3 dicembre.

Tre saranno i solisti impegnati in palcoscenico e tutti con importanti carriere internazionali: Marily Santoro (soprano), Chiara Tirotta (mezzosoprano) e Gianni Leccese (tenore). Tre solisti d’eccezione dunque, ricordando che le due donne sono due grandi artiste reggine.

“Nel vasto repertorio di musica vocale da camera in lingua italiana  dichiara il M° Alessandro Tirottaspiccano i nomi dei compositori più prestigiosi, tra questi Vincenzo Bellini e Gaetano Donizetti. Un genere questo nato per essere eseguito da solisti e in contesti ridotti, spesso ad uso di dilettanti e amanti del genere, ma anche di professionisti che ne hanno sublimato la scrittura, dalla genesi intima e a volte scarna, altre volte raffinata o di eco operistico.

L’idea di queste orchestrazioni è frutto dello stop imposto delle attività artistiche col primo lockdown. Essere entrato nel repertorio di due colossi come Donizetti e Bellini, con un contributo “alternativo” ma molto vicino alla concezione originale cameristica, mi rende orgoglioso. L’augurio è che queste orchestrazioni possano far destinare maggior interesse ed accrescere l’ascolto e la diffusione del patrimonio musicale vocale da camera italiano”.

Grande attesa, dunque, per l’evento che segna la riapertura del Teatro Cilea ad oltre 20 mesi dalla chiusura causa pandemia, con l’auspicio che tutto il comprensorio metropolitano possa tornare a riempire i Teatri e a respirare Musica, Arte e Cultura all’insegna delle grandi emozioni. Si riparte venerdì prossimo dal Teatro Cilea!

Per prenotazioni, info e acquisto biglietti: Segreteria Senocrito 0964-1929121 [email protected] Venerdì 3 dicembre dalle ore 9.00 botteghino no-stop presso Teatro Cilea. Prevendita presso B’art – Teatro Cilea a partire da lunedì 29 Novembre.

top