lunedì,Luglio 4 2022

AlmaLaurea, l’offerta formativa della Mediterranea ai primi posti per sbocchi occupazionali

Dall’ultimo rapporto 2022 le lauree più richieste per sbocchi occupazionali sono quelle offerte dai corsi di studio dalle aree formative dell’ateneo reggino

AlmaLaurea, l’offerta formativa della Mediterranea ai primi posti per sbocchi occupazionali

Emerge dall’ultimo rapporto AlmaLaurea che le lauree più richieste per sbocchi occupazionali sono quelle offerte dai corsi di studio dalle aree formative dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria:  area Agraria; area Architettura; area Economia – Giurisprudenza; area Ingegneria; area Sanità  – Scienze Sportive; area Scienze Umane.

Per il Rettore prof. Feliciantonio Costabile: «Il positivo risultato del tasso occupazionale di studentesse e studenti dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, certificato dall’indagine Almalaurea, è incoraggiante e testimonia la preparazione che riusciamo a dare ai nostri studenti.

Abbiamo lavorato e lavoriamo, nell’ampliare la nostra offerta didattica, sulle reali esigenze di un mercato del lavoro che sappiamo esigente e mutevole – continua– le ragazze e i ragazzi che si iscrivono nel nostro Ateneo ci chiedono di essere preparati alla competitività per quando saranno usciti dal nostro Ateneo. Siamo molto felici che il tasso occupazionale delle nostre laureate e laureati sia alto, perché è uno stimolante segnale che l’Università di Reggio Calabria è al passo con i tempi. Scegliere di studiare all’Università Mediterranea di Reggio Calabria significa scegliere di studiare per uno sbocco occupazionale qualificato nel mercato del lavoro».

Il Rapporto 2022 di AlmaLaurea è realizzato sul Profilo e sulla Condizione occupazionale (XXIV edizione) di 77 Atenei si basa su una rilevazione che coinvolge circa 300mila laureati del 2021 e restituisce un’approfondita fotografia delle loro principali caratteristiche.

top